To Top
Home Decor

Galleria Rossana Orlandi

Design e Arte s’intrecciano nel leggendario Paese delle Meraviglie meneghino

In origine era la Fornace Candiani, poi una fabbrica di cravatte, oggi è uno dei punti di riferimento per il design contemporaneo internazionale a Milano. Galleria Rossana Orlandi nasce nel 2002 in via Matteo Bandello 14/16, trasformando oltre 2.500 mq di spazi dismessi in un susseguirsi di scenari quasi onirici, dove ogni stanza è un mondo a sé. Anima, origine e nome di questa realtà in costante evoluzione, l’iconica padrona di casa: Rossana Orlandi.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

Dall’insegna – due grandi iniziali in lamiera vintage adagiate nel cortile – fino alla disposizione degli ambienti, nulla sembra essere convenzionale. La galleria si estende su due piani e mescola senza confini arte e design, cortile e magazzino. Gli uffici di Rossana e il suo team si intrecciano con lo showroom, una successione di ambienti espositivi che vi accompagneranno fino al primo piano. Qui sarete accolti da specchi, un orologio gigante, infiniti cassetti, tavoli, e poco più in là, l’ufficio vendite.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

L’intreccio è irresistibile e ricorda il caos ordinato dei sogni di Alice nel Paese delle Meraviglie: forse nulla è al suo posto, ma funziona benissimo. La chiave del successo è stata sicuramente l’intuito di Rossana Orlandi, onnipresente in galleria, quasi sempre nascosta dietro i suoi leggendari occhialoni a là Iris Apfel. Cresciuta in un paesino in provincia di Varese – a pochi passi dalla filatura di famiglia – Rossana vanta un’esperienza ventennale come consulente dei tessuti per Kenzo e Issey Miyake, è stata curatrice di molte mostre, sia in Italia che all’estero ed è diventata un’istituzione del Salone del Mobile a Milano.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

La sua costante ricerca e il suo gusto inconfondibile la rendono una delle personalità più influenti del design italiano e internazionale. L’obiettivo della Galleria Rossana Orlandi è sempre stato, fin dalle origini, quello di avvicinare l’Italia ad artisti sconosciuti ed emergenti, creando una finestra milanese sul mondo del design contemporaneo internazionale, al pari dell’October Gallery di Londra o della Tools Galerie di Parigi.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

Nel corso degli anni, la galleria ha rappresentato una vetrina formidabile per giovani promesse che si sono poi affermate come designer acclamati in tutto il mondo: dall’olandese Marteen Baas e la sua leggendaria Smoke Chair, a Piet Hein Eek e i suoi mobili realizzati utilizzando solo vecchi materiali di scarto. E poi lo spagnolo Nacho Carbonell e la sua iconica Bush of Iron, la slovena Nika Zupanc, le svedesi di Front Design, l’italiano Marco Tabasso e le sue incredibili finestre-quadro sul mondo.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

Sempre presente tra i places to go più imperdibili di ogni guida meneghina che si rispetti, Galleria Rossana Orlandi rappresenta un’istituzione per l’arte e il design a Milano, frequentata da collezionisti, appassionati, esperti del settore, turisti e – soprattutto – semplici curiosi. Non lasciatevi intimorire e addentratevi in questo magico Paese delle Meraviglie. C’è un’unica regola da conoscere prima di entrare: potete comprare tutto, ma proprio tutto, quello che vedrete: poltrone giganti, strofinacci usati, finestre su mondi esotici e sì, anche i leggendari occhiali di Rossana!

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Codognato

San Marco, 1295 30124 Venezia

Attilio Codognato – classe 1938 – è un nome emblematico nel panorama della gioielleria italiana grazie ad un singolo store nel centro di Venezia che ancora oggi, dopo più di 150 anni dalla sua apertura, rimane un punto di riferimento dell’oreficeria di lusso. Situato a pochi passi da piazza San Marco, al civico 1295, la [...]

Martinica

Via Antonio Bertola, 29/A 10122 Torino

Entrando in certi luoghi si può immediatamente cogliere l’anima di una persona, la personalità della mente creativa che vi sta dietro. È il caso di Martinica, boutique innovativa e di classe nel centro di Torino che prende il nome dalla sua frizzante e raffinata proprietaria, Martina, la quale ha saputo imprimere nel proprio negozio tutta [...]

Dodidì Vintage

Via Andrea Costa, 119/C 40134 Bologna

Le mode, si sa, “fanno giri immensi e poi ritornano”, per usare le parole di Venditti. Questo non significa riacquistare un look in voga ogni volta che un modello di scarpe o un taglio di pantaloni riguadagna tendenza. Fortunatamente, a Bologna il paradiso del second-hand è Dodidì Vintage, al civico 119/C di via Andrea Costa, [...]

Freak Andò

Via delle Moline, 14/c 40126 Bologna

Maurizio Marzadori è il nome da tenere a mente nel panorama dell’antiquariato bolognese. Insegnante e collezionista d’arte, nel 1987 fonda Freak Andò, un’insegna dove coniuga la sua passione per l’arte e il design, proponendo pezzi unici sia italiani che internazionali. Due sono le insegne Freak Andò presenti a Bologna: la Galleria al civico 14/c di [...]

Sartoria Vanni

via dei Fossi 51/r 50123 Firenze

Firenze è una delle capitali mondiali della sartoria italiana, in particolare per quanto riguarda la moda uomo. Un’insegna particolarmente apprezzata anche a livello internazionale è quella di Sartoria Vanni, attiva sul suolo fiorentino dal 1818, quando nacque come piccolo laboratorio all’interno del centro storico. Situata in via dei Fossi 51/r, negli anni l’insegna si è [...]