To Top
Ristoranti

Ça Va Sans Dire. Gourmet easy-eating

Un brunch alla francese

Per restare in tema linguistico, Ça va sans dire, una delle novità gastronomiche più interessanti e originali di Porta Romana, è un piccolo bijoux sia per come appare sia per la qualità e la bellezza dei piatti che propone. Ça va sans dire si definisce “gourmet easy-eating” che si può riassumere in ottimo cibo da gustare in totale relax, in modo casual, in un’atmosfera ricercata ma, appunto, “easy”.

Ça Va Sans Dire - Milano

Il tocco provenzale non manca: ambiente piccolo ma allo stesso tempo arioso, stipiti turchesi (così come il bancone del bar), fiori colorati al centro di ogni tavolo e piatti decorati che, oltre ad apparecchiare i tavoli, sono appesi anche alla parete principale e sembrano richiamare la forma di un’onda (o un arcobaleno per chi avesse un’immaginazione più fervida). Colori e sapori si ritrovano in tutto il menù a partire dalle mise en buche – gli assaggini – che spaziano dai salumi, alle polpette di carne o vegetariane, friselle con tonno, pomodoro ciliegino e cipolla rossa o lenticchie al curry. Tutto da poter condividere per un’esperienza di gusto e socialità.

Ça Va Sans Dire - Milano

Le mise en buche possono essere ordinate anche come antipasti; si può allora continuare con le zuppe e le vellutate ma soprattutto con una o più delle 14  tartare di carne che  Ça va sans dire propone e che renderebbero entusiasta anche il più esigente in fatto di mangiar bene. La tartare Portofino con pinoli tostati e pesto al basilico, la Tartare Tokio con wasabi, petali di mandorle tostate e teriaki e la TarBonara, con tuorlo d’uovo, pancetta croccante, pepe e scaglie di pecorino romano, sono solo alcuni esempi che lasciano intuire la varietà e la bontà del piatto forte del locale.

Ça Va Sans Dire - Milano

La domenica a pranzo, come la buona norma milanese vuole, il ristorante cambia la sua proposta, ma non la sua qualità,  grazie al Dejeuner De Dimanche (il pranzo della domenica): un brunch che si divide in 7 menù dedicati a diversi posti e sapori del mondo già suggeriti dai loro nomi – come  “Mascalzone latino”, “Route 66” ed “Escobar”, solo per citarne alcuni. Filo comune di ciascuno di questi menù (eccetto quello vegetariano chiamato “Né carne né pesce”) è l’immancabile tartare di carne simbolo dell’arte “gorumet easy eating” di  Ça va sans dire.

Ça Va Sans Dire - Milano

Provate il brunch Escobar: il personale vi avviserà dicendovi che è molto piccante, ma se amate il cibo messicano non sarà certo un problema. Ad ogni menù, poi, è abbinato un calice di vino per rendere completo il piatto sotto ogni aspetto. E tra i dessert invece? Per chiudere il pasto coi fiocchi potete optare ad esempio per una mousse al cioccolato, 3 diversi gusti di semifreddo, dei cantucci con Santo Spirito, o un tiramisù, che è sempre una tentazione.

Ça Va Sans Dire - Milano

In questo magico posto, fascino francese e qualità italiana regnano indubbiamente sovrani.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Camera Con Vista

Via Santo Stefano, 14/2a 40125 Bologna

Incastonata all’interno della storica cornice di Palazzo Isolani, con affaccio su Piazza Santo Stefano, questa ricercata insegna trae l’ispirazione del suo nome dall’omonimo libro di Edward Morgan Forster e dalla pellicola di James Ivory. Un luogo dedicata ai piaceri del “buon cibo” e del “buon bere” che nel 2017 si trasforma in un bistrot e cocktail [...]

I Conoscenti

Via Manzoni, 6 40122 Bologna

All’interno dell’antico palazzo del ‘300, abitato un tempo dalla famiglia Conoscenti, nasce I Conoscenti: un locale sfaccettato dalle diverse anime, declinato in cocktail bar, ristorante - al piano terra - e perfino in un elegante locanda al piano superiore. Un ambiente sofisticato e accogliente, capace di sorprendere per la cura nei dettagli e un’offerta gastronomica raffinata, [...]

Sette Tavoli

Via Cartoleria, 15/2 40124 Bologna

Di fronte al Teatro Duse, al civico 15/2 di via Cartoleria, apre le porte alla città Sette Tavoli, un’insegna sospesa nel tempo, luogo d’incontro tra cultura e cucina. Come si evince dal nome, qui ci sono solo sette tavoli, ognuno dei quali ispirato a un artista, poeta o scrittore amante dei piaceri della tavola e soprattutto [...]

Miramonti l’Altro: la Fuga Culinaria al Confine con la Franciacorta

Via Crosette, 34 25062 Concesio

Situato in un quartiere residenziale di Concesio, piccolo comune in provincia di Brescia, il ristorante Miramonti l’Altro ha l’aspetto di un’elegante villa con giardino. Il verde fa da contrasto con il bianco delle pareti e cattura subito lo sguardo, riposandolo. Varcata la soglia, tutt’intorno è uno spettacolo di impeccabile ordine e armonia, come se la [...]

I Tuscani

Via Dante Alighieri, 18R 50121 Firenze

Una realtà imprenditoriale che ha inizio nel 2012 a San Frediano - Diladdarno come amano dire i fiorentini -, con il piccolo “Bistrot de I Tuscani” e già allora la parola d’ordine era “ciccia” e prodotti di qualità. Parola che è rimasta come vero e proprio manifesto dei ristornati I Tuscani, oggi presenti sia in Via Dante Alighieri [...]