To Top
Ristoranti

Filippo La Mantia – Oste e Cuoco

La coccola da concedersi e il vizio da permettersi almeno una volta ogni tanto

Varcando la soglia di Filippo La Mantia – Oste e Cuoco in Piazza Risorgimento, angolo via Poerio, vengo assorbita da un’atmosfera calda e avvolgente: luci soffuse e ricercate, fotografie d’autore appese alle pareti e musica… musica diffusa in tutti gli ambienti.

Più di un ristorante, Filippo La Mantia non è solo il nuovo gioiellino dell’omonimo Chef, ma è anche la sua casa milanese: qui ha deciso di portare un pezzo di Sicilia, con i suoi sapori, profumi e colori. Proprio come in una casa non ci sono orari, è aperto dalla mattina alla sera, offrendo colazioni, brunch, lunch, aperitivi e cene, nonché cocktail bar per rilassarsi dopo un’intensa giornata di lavoro, con sala fumatori annessa (separata ovviamente dall’ambiente principale).

Realizzato su una superficie di 1800 mq e disposto su due livelli, senza spazi definiti né riservati, il ristorante è composto da stanze che si susseguono e si intrecciano lasciando massima flessibilità nell’utilizzo degli ambienti. Il progetto degli interni è stato affidato a Piero Lissoni, maestro di design e architettura d’interni, amico di Filippo La Mantia, con il quale si è instaurato un rapporto di massima collaborazione e interazione. Il connubio ha prodotto uno spazio meraviglioso: si percepisce il calore della terra siciliana, interpretato da un architetto milanese.

Grigio tortora e toni lavici per la palette colori, finiture metalliche, una grande scalinata trasparente con illuminazione a led arancione, pannelli in bambù che nascondono le grandi vetrate: tutto estremamente curato e minuziosamente dettagliato. Arredi disegnati appositamente dall’architetto per Cassina, omaggio al Made in Italy, con icone come il “Cicognino” di Albini e le poltroncine Utrecht. Grande attenzione viene data all’illuminazione, parte fondamentale del progetto: intima ma mai insufficiente, con luci a stelo e spot. Lampadari in vetro di Murano scendono sui grandi tavoloni circolari realizzati su misura in vetro satinato con mappe serigrafate della Sicilia antica; una parete che ospita le porcellane di Richard Ginori e Virginia casa e ancora un bancone rivestito in maioliche, grandi sofà in pelle di Living divani, motociclette, chitarre e tastiere. Segni tangibili della forte personalità di La Mantia, ma anche fiera allegoria delle sue origini.

Unico spazio delimitato è la pasticceria, immancabile, racchiusa in un volume a specchi che cela il laboratorio e offre anche servizio da asporto e su ordinazione. Il menù, così come la carta dei vini, è un tripudio di Sicilia: arancino di riso, caponata, panelle, sapori forti accompagnati da sarde, capperi e olive e l’immancabile cannolo siciliano, tutto magistralmente elaborato dallo Chef.

Chic ed elegante, “Filippo La Mantia – Oste e Cuoco” è la coccola da concedersi, il vizio da permettersi, almeno una volta ogni tanto.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milan e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Moebius

Via Alfredo Cappellini, 25 20124 Milano

Un indirizzo meneghino che prende il nome da un fumettista francese - Jean Giraud. Qui, però, non si parla tanto di disegni, quanto più di idee e piatti; e la mano è quella stellata (due volte) dello chef Enrico Croatti. Moebius è un “terreno” fertile in cui prosperano indisturbati design, cucina e musica, circoscritto al civico 25 [...]

I Migliori Ristoranti Cinesi di Milano

La vita è bella perché è varia. Ma spesso ce ne dimentichiamo: quando si tratta di scegliere il ristorante per andare a pranzo o cena fuori, si punta sempre sull’italiano, un po’ perché di certo sappiamo non ci deluderà, un po’ per la tipica diffidenza che si tende ad avere nei confronti di tutto ciò [...]

I Ristoranti più Romantici di Milano

Quando gli innamorati lavorano, il tempo per ritrovarsi è un po’ limitato, a scapito del romanticismo e delle ricorrenze. La vita cittadina è bella ma ha il suo prezzo: la fretta. Facciamo tutto di fretta, continuamente, e trovare spazi liberi in cui inserire momenti di svago, di tranquillità e di piacere è sempre più difficile. Spesso [...]

10 ristoranti a Milano da provare a Febbraio

Dopo un primo mese di transizione che ha stabilito l’inizio di una nuova decade, Febbraio ha riportato quell’autentica energia milanese, tra spirito avventuriero e propositi sfavillanti per un 2020 all’insegna delle novità. Un calendario ricco di eventi, tra cui il tanto atteso Carnevale, che si dipana in 29 giorni da vivere intensamente, sfida le ancora rigide [...]

Ristorante Teatro alla Scala – Il Foyer

Piazza della Scala angolo Via Filodrammatici, 2 20121 Milano

Dopo una lunga chiusura che ha creato non pochi disagi al pubblico scaligero più affezionato - restio a rinunciare all’abitudine del tradizionale risotto alla milanese pre-spettacolo - ha riaperto qualche mese fa Il Foyer, evoluzione del Marchesino. Lo storico ristorante di Gualtiero Marchesi, inaugurato nel 2008, è stato sottoposto a una completa ristrutturazione su progetto di [...]

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo una semplificazione, una fonte affidabile, una guida. Flawless Milano è nata da questa esigenza e racconta le migliori esperienze da vivere a Milano con stile, precisione e personalità.

Flawless® è una realtà nata nel 2014 dal sogno di tre professionisti della comunicazione, della moda e del mondo digitale. Ogni giorno la nostra redazione vive le bellezze della città e ve le riferisce, per darvi idee, spunti e indicazioni sempre nuovi.

Copyright © 2020 Flawless Living s.r.l. - Via Copernico 8 - 20125 Milano - PI 08675550969