To Top
Eventi passati

Wall Opening Party

Una terrazza sui cui bere dei cocktail di qualità ascoltando della buona musica

C’è chi dice che senza musica la vita sarebbe un errore. C’è chi dice che la musica è arrivata prima di ogni teoria a unire il tempo e lo spazio. C’è chi dice che è la macchina nata per sopprimerlo, il tempo. Per me la musica è un modo di vivere la vita. Il corpo che traduce emozioni muovendosi tra gli amici con cui comunichi senza parlare. Premessa per dirvi: apre un nuovo locale a Milano, il Wall. Un locale che farà della buona musica.

Modern funk, Electro soul, Beeat house, Techno, Tribal: etichette assegnate dal popolo della notte alle vibrazioni d’aria create per emozionare. Quando vengono da cultori del sound, aiutano a immaginare, a capire. Spesso sentenziate da consumatori medi diventano un modo per sentirsi “gente della notte”. Io scelgo di non etichettare le mie emozioni. Quando mi viene chiesto “Ma questo che genere è?” tendo a rispondere semplicemente “Non lo so, però mi piace”.

Guardiamoci negli occhi, stiamo fissando lo stesso punto di un monitor: smettiamola. Smettiamola di dire che Milano è vecchia, che non succede nulla di nuovo, che non si rinnova. Nonostante in Italia sia difficile fare impresa, nonostante un pizzico di ipocrisia tarpi le ali degli entertainers, nonostante avere successo negli anfratti delle ore piccole sia sempre più difficile, giovani professionisti continuano a investire per stimolare la città.

A impegnarsi nel mettere a tempo i beats per minuto dei vostri animi: Lele Sacchi storico DJ milanese con vent’anni di notti nelle cuffie, Diego Montinaro, già direttore artistico del Tunnel club, il collettivo Föhn, importante realtà milanese legata a eventi di qualità nel panorama elettronico cittadino e un pizzico di Circoloco.

Il loro progetto nascerà in via Plezzo 16, Lambrate e si chiamerà Wall: una terrazza su cui bere dei cocktail di qualità. Buona musica e buon bere non saranno più parte del “Non si può volere tutto dalla vita”.

Un’opportunità in più. Tra Stardust, Le Cannibale, Tunnel, Dude, Plastic, Take It Easy, Club Haus80’s il Wall vi terrà incollati alla programmazione con una sorpresa spot: occasionalmente organizzeranno eventi nell’adiacente piscina. Pool Party e così sia, Amen. Una Milano sempre più internazionale.

Il 19 Settembre suoneranno il campanello – e non solo – Soul Clap, duo di Boston sulla scena dal 2001. Inutile sproloquiare, chiedete info a Google e all’amico You Tube.

Un’ultima cosa ve la dico. Non lo volevo fare, non ha senso, molti di noi non daranno peso a quello che sto per dire ma sono sicuro che il vostro lunedì se lo ricorderà: impianto L-Acoustics ARC System e luci esalteranno i sapori su cui ciberete il vostro animo dance.

Se fosse una canzone sarebbe “Rush Hour di Leonardus… Manca poco.