To Top
Abbigliamento & Accessori

forte forte

Sogno su tessuto nel quartiere di Brera

Di recente ho avuto l’ennesima prova dello stretto legame tra arte e moda: un connubio che finisce quasi per diventare identitario. Passeggiavo in via Ponte Vetero, nel cuore di Brera, in una delle zone di Milano che preferisco: quella sorta di piccolo borgo dall’aria romantica; mi sono fermata davanti alle vetrine della boutique forte forte e quasi inevitabilmente mi è venuta in mente una mostra che ho visto non da molto a Ferrara, dedicata a Boldini, un pittore di fine ottocento che ha un legame strettissimo con la moda al punto che lo stesso Dior s’ ispirò a lui per una sua collezione Haute Couture, perché sapeva cogliere alla perfezione la bellezza della Belle Époque.

Forte Forte - Milano

Ho pensato proprio ai suoi quadri una volta davanti al civico 1. Il brand è sinonimo di made in Italy e la storia è tutta legata alla famiglia Forte: i due fratelli Giada e Paolo Forte nel 2002, partendo da una piccola collezione di t-shirt rifinite a mano, dal Veneto hanno conquistato il panorama della moda internazionale con due boutique monomarca, a Milano e Parigi, ottenendo un grande successo anche nel mercato di Europa, Giappone e Stati Uniti. forte forte nasce dalla voglia di estendere il valore dell’attenzione ai particolari: sono questi, soprattutto in un campo come la moda, a fare la differenza.

Forte Forte - Milano

Gli stimoli e le memorie dell’infanzia in Veneto si riflettono in questo mondo visionario e onirico dove i due pilastri cardine sono la creazione dei tessuti e la ricerca dei colori. Il nome stesso rappresenta un ulteriore elemento identitario, il cognome di famiglia, le origini, ripetuto due volte, e scritto sull’insegna in font piccolo, per contrastare le ostentazioni e tutto ciò che in questa epoca viene (forse troppo) gridato. forte forte, a dispetto del significato che ha comunemente questo aggettivo, è qualcosa di sussurrato ma che lascia il segno.

Forte Forte - Milano

La donna a cui si rivolge la Maison è una donna libera. Come tiene a precisare Giada Forte, anima stilistica del progetto, l’obiettivo è mettere in primo piano l’emotività di chi indossa i suoi abiti. E questo significa libertà: libertà di essere sè stessi senza costrizioni, e proprio per questa ragione gli abiti sono fluidi, abbracciano e accompagnano i movimenti del corpo. Per una donna curiosa, viaggiatrice, che non perde mai raffinatezza e sensibilità, conservando un’eleganza senza tempo.

Forte Forte - Milano

tessuti sono lavorati finemente; qui potrete trovare pantaloni di lino, vestiti e camicie di seta con stampe acquerello, jacquard coat, kimono, slipper in nappa, giacche stutturate, lino effetto lurex, chiffon di seta, abiti bustier in viscosa lucida, e ancora, accessori oro con dettagli che richiamano il mare, come conchiglie e perle, o addirittura piccole borse in pelle di serpente.

Forte Forte - Milano

Un’attenzione merita poi lo showroom di Milano, progettato da Robert Vattilana, art director della Maison e compagno di Giada Forte, nonché colui che traduce in immagini e geometrie la visione dei due fratelli. Quello nel capoluogo meneghino è uno spazio narrativo, un luogo luminoso, dalle tonalità chiare, fatto di elementi di design strategicamente posizionati per solleticare la curiosità del cliente, senza fargli mai distogliere l’attenzione dagli abiti, – veri protagonisti del setting.

Forte Forte - Milano

Un indirizzo in cui abbandonare le costrizioni di tutti i giorni e sentirsi liberi di essere in armonia con il proprio corpo e la propria bellezza.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Codognato

San Marco, 1295 30124 Venezia

Attilio Codognato – classe 1938 – è un nome emblematico nel panorama della gioielleria italiana grazie ad un singolo store nel centro di Venezia che ancora oggi, dopo più di 150 anni dalla sua apertura, rimane un punto di riferimento dell’oreficeria di lusso. Situato a pochi passi da piazza San Marco, al civico 1295, la [...]

Martinica

Via Antonio Bertola, 29/A 10122 Torino

Entrando in certi luoghi si può immediatamente cogliere l’anima di una persona, la personalità della mente creativa che vi sta dietro. È il caso di Martinica, boutique innovativa e di classe nel centro di Torino che prende il nome dalla sua frizzante e raffinata proprietaria, Martina, la quale ha saputo imprimere nel proprio negozio tutta [...]

Dodidì Vintage

Via Andrea Costa, 119/C 40134 Bologna

Le mode, si sa, “fanno giri immensi e poi ritornano”, per usare le parole di Venditti. Questo non significa riacquistare un look in voga ogni volta che un modello di scarpe o un taglio di pantaloni riguadagna tendenza. Fortunatamente, a Bologna il paradiso del second-hand è Dodidì Vintage, al civico 119/C di via Andrea Costa, [...]

Freak Andò

Via delle Moline, 14/c 40126 Bologna

Maurizio Marzadori è il nome da tenere a mente nel panorama dell’antiquariato bolognese. Insegnante e collezionista d’arte, nel 1987 fonda Freak Andò, un’insegna dove coniuga la sua passione per l’arte e il design, proponendo pezzi unici sia italiani che internazionali. Due sono le insegne Freak Andò presenti a Bologna: la Galleria al civico 14/c di [...]

Sartoria Vanni

via dei Fossi 51/r 50123 Firenze

Firenze è una delle capitali mondiali della sartoria italiana, in particolare per quanto riguarda la moda uomo. Un’insegna particolarmente apprezzata anche a livello internazionale è quella di Sartoria Vanni, attiva sul suolo fiorentino dal 1818, quando nacque come piccolo laboratorio all’interno del centro storico. Situata in via dei Fossi 51/r, negli anni l’insegna si è [...]