To Top
Bistrot

God Save the Food – Tortona

Menù semplice, impeccabile, bilanciato per qualsiasi dieta e con quel tocco esotico in più

Finalmente è arrivato il momento del “secondo me è più da pranzo”. Alla voce scetticismo la Treccani ritrae la mia faccia all’apertura del primo God Save The Food.

Aprì in via Tortona più di qualche anno fa. Al tempo ero un fortunato impiegato alla corte del Sig. Armani in via Bergognone 59. (#Tip) Qui l’HQ commerciale della casa di moda fondata nel 1975 dallo stilista piacentino che – per i 40 anni d’impresa – ha regalato al comune di Milano un museo sulla maison, Armani/Silos: visita decisamente Flawless.

In pochi metri, in zona Tortona, si era apparentemente installato un altro semidio, questa volta legato al cibo. All’apertura i colleghi mi spinsero ad abbandonare le abitudini Asian in favore dell’innovazione di God Save the Food. (#Tip) via Tortona 2. Basara Milano, Sushi Pasticceria. Libidine. Dietro il banco Sushi Hiro, ex Nobu. In cucina una signora Giapponese che si occupa della pasticceria e dei cibi della tradizione.

Le prime impressioni mi ingannano: sembrava asettico, freddo, affollato, lento. “Sono scettico ragazzi. Siete sicuri? A me sembra una mensa per turisti.” Mi arrendo. Entro con il petto gonfio dell’intenditore che pregusta le critiche da Sig. “Velavevodettoio”. E’ odio a prima vista. Nell’arco della mia permanenza nella zona mi sono fatto trascinare in una serie di seconde chance: il servizio migliora. La qualità cresce. Il manager è un ragazzo che non si può non notare: ci sa fare. Mi ha conquistato.

Semplici le ragioni per cui entra di diritto nella shortlist da tenere sempre a portata di mano. Le cito per priorità. Vi è mai capitato di svegliarvi alle 15:00 dopo aver generosamente elargito emozioni alla scena notturna pensando: “E ora dove vado a mangiare?. Al “God”, se hai fame, mangi. Nessuno ti dirà che è tardi, come se la fame avesse degli orari. Per me, che il sabato e la domenica sostituisco “il brunch” con l’invenzione del più originale “brinner” pomeridiano, è una risorsa preziosa.

Da God Save The Food il menù è semplice, impeccabile, bilanciato per qualsiasi dieta tu stia affrontando. E lo so, la stai affrontando, chiunque tu sia, se vivi a Milano, stai affrontando una dieta. O la affronterai. O l’hai affrontata e la riaffronterai. Rispettano i golosi dedicando una delle due mani dello chef anche a loro. Le pretese alla cassa sono un simbolo di onestà ed etica nella jungla di predoni dei sette palati che circondano Madonnina&co.

Centrifugati, insalate ricercate, Quinoa, tocchi esotici tra Wok e Fajitas. (#Tip) “pro” sono piatti proteici, veg” piatti vegetariani,om3” scorpacciata di omega 3. Concreto e senza fronzoli. Non millantano di essere interpreti delle arti figurative enogastronomiche. Offrono solidità.

Quest’estate piazza del Carmine gli ha concesso un posto d’onore per la seconda apertura di God Save the Food. Clima permettendo potrete mangiare all’aperto coccolati dal servizio e dal carisma sacro della facciata di Santa Maria del Carmine, da cui prende il nome uno degli spot più belli della città.

Se fosse una canzone sarebbe Solid Air di John Martyn.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Scannabue Caffè Restaurant

Largo Saluzzo, 25/h 10125 Torino

Se cercate un bistrot dal gusto giovane e informale che stuzzichi il palato con proposte della tradizione mescolate alla ricerca di nuovi piatti, magari il tutto annaffiato da un ottimo vino, ecco a voi la soluzione: Scannabue. Siamo in Largo Saluzzo, San Salvario, nel cuore pulsante della movida torinese. Un quartiere sul quale fino a qualche anno fa [...]

Peck

Via Spadari, 9 20123 Milano

Gastronomia Peck, un biglietto da visita dell'Italia nel mondo. Un'istituzione che in più di 130 anni di storia è riuscita a creare attorno a sé un mondo di fornitori e clienti di prima qualità. Se siete amanti del gusto in ogni sua forma, una visita in questa insegna gourmet vale sicuramente la pena, sia che [...]

LùBar

Via Palestro, 16 20121 Milano

In una fredda e uggiosa giornata invernale, è cosa universalmente nota che il milanese DOC stia cercando un posto caldo e accogliente dove scaldarsi le mani e gustarsi un po’ di quiete e cibo godurioso. In una torrida e indolente giornata estiva, è cosa universalmente nota che il milanese DOC stia cercando un posto fresco [...]

I Bistrot più Romantici di Milano

Nella città che non dorme mai, ogni occasione è buona per innamorarsi: rapidi sguardi nei tragitti metropolitani verso l’ufficio, colpi di fulmine durante informali cene tra amici o incontri da sogno in occasione delle serate più glamour della città. Una coccola culinaria saprà come conquistare il cuore (e le papille) di una persona per voi speciale, tra location [...]

Mandarin Bar & Bistrot

Via Andegari 9, 20121 Milano

Se pensate alla catena alberghiera Mandarin Oriental l’associazione con la parola qualità nasce spontanea. Nulla di più vero e ovviamente anche il Mandarin Oriental, Milan non fa eccezione alla regola. Mi trovo, in una sera di questa bella e calda estate, a dover scegliere una location per un dopo cena e la risposta viene automatica: [...]