To Top
Bar & Pasticcerie

Pavé

Il luogo perfetto per una colazione da intenditori

Quando entri da Pavé, in una via poco distante da Porta Venezia, la prima sensazione che si prova è quella di venire catapultati nel salotto in cui abbiamo sempre sognato di vivere. Ancor prima dei profumi provenienti dal laboratorio a vista, ciò che ti colpisce maggiormente di Pavé è l’atmosfera un po’ casalinga, un po’ retrò, sprigionata dalla musica rockabilly di sottofondo e dal calore accogliente dei mobili di recupero sparsi nell’ampia sala principale.

Un divano di velluto qua, una credenza vintage là, il solido tavolone centrale di legno massello, le sedie spaiate che sembrano provenire da una sit-com degli anni ‘50. Poi ti ci siedi, da Pavé, e all’improvviso si fa pace con sé stessi. L’accoglienza è allegra e sorridente, dietro al banco visi giovani ed entusiasti sono pronti a soddisfare quella tipica voglia di dolce che ti prende al mattino. E infatti Pavé è il luogo perfetto per la colazione perfetta.

I tre proprietari, tutti ragazzi sulla trentina, hanno sdoganato a Milano il concetto di colazione gourmand. Da Pavé non si beve un cappuccio al volo e non si finisce l’ultimo pezzo di brioche mentre si è già sulla strada per l’ufficio. Da Pavé ci si viene per indugiare sulla schiuma vellutata di uno dei cappuccini più buoni della città e per sostare sognanti davanti al banco dei dolci: brioches alla crema, fagottini al cioccolato, crostatine di frutta… Se si è già habitué del posto la scelta sarà invece meno ardua: cappuccio e CENTOSSANTA, ovvero la Signora Brioche di Milano. Un impasto burroso e fragrante ripieno di 160g di confettura di albicocche homemade. Roba che già al primo morso ti viene voglia di saltare su dalla sedia, superare con un abile salto il bancone del bar e abbracciare uno ad uno i pasticcieri che compongono la squadra culinaria del Pavè.

E quando capisci che non potrai più fare a meno di questo posticino magico e di elevarlo a tappa obbligatoria settimanale per una colazione con la C maiuscola, ecco che la tua migliore amica, che lavora in zona, ti invita per un pranzo proprio lì, nel tuo posto del cuore. E così scopri che i suddetti giovanotti non sono solo bravi a fare dolci. Giammai. Questi tre sono persino riusciti a sublimare l’arte del panino, trasformando la mia mezz’ora di pausa pranzo in un’esperienza sensoriale al limite dell’illecito.

Da Pavé si fa anche merenda con pane burro e marmellata e ci si gode l’aperitivo sorseggiando Negroni e affondando i denti in brioches salate e formaggi DOP. Peccato che a cena siano sempre chiusi, altrimenti avrei già fatto richiesta di asilo politico.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

I 15 Panettoni Artigianali più Buoni di Milano

To read this article in English, click here. Il panettone a Milano non è una semplice tradizione, è il dolce caratteristico per antonomasia. Esiste una vera e propria scuola di pensiero (e di palato) che nelle chiacchiere natalizie si concretizza nella domanda "tu da chi lo prendi?". Molte sono le leggende circa la nascita di [...]

Baccarat Milano

Via Montenapoleone 23, 20121 Milano

Durante la scorsa edizione del Salone del Mobile, la Maison Baccarat ha inaugurato nel cortile di un palazzo storico, in via Monte Napoleone 23, il suo primo spazio in Italia. Il nuovo allestimento, che ospita una boutique, il BBar e una zona lounge dove ci si può rilassare dopo una sessione di shopping nel Quadrilatero della Moda, [...]

Brunch in Porta Venezia a Milano: i migliori indirizzi

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Uno dei quartieri in grado di rappresentare al meglio l’essenza di Milano è sicuramente Porta Venezia: la signorilità dei palazzi d’epoca, gli androni eleganti e le facciate imponenti sembrano fondersi perfettamente con il mix di culture e valori che da anni arricchiscono la zona. Un luogo dove dare [...]

I migliori café di Milano per lo smart working

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Che siate freelencer, che abbiate appena deciso di abbandonare le costrizioni di sedie e scrivanie in ufficio rinnegando giacche e tailleur anche solo per un istante, o che crediate che il vostro posto di lavoro sia il mondo, non fa differenza: condividerete tutti la necessità di [...]

Caffè degli Artigiani

Via dello Sprone, 16R 50125 Firenze

La cosa più bella che si può fare in Oltrarno è vagare fra strade grandi e piccole, scoprendo di volta in volta gemme segrete, che arrivano come apparizioni e colpiscono subito un occhio attento. Se vi trovaste, ad esempio, a camminare da piazza dei Pitti verso il Ponte di Santa Trinità (o da Santo Spirito [...]