To Top
Etnici

Zazà Ramen

Un risto-bistrot dall’animo nordico ma dal cuore giapponese

Metti un cuoco olandese e l’Ispettore Zenigata in via Solferino, nel cuore della Milano bohémien. Una combinazione di elementi in apparenza agli antipodi eppure così in armonia tra loro e che hanno dato vita a Zazà Ramen, un risto-bistrot dall’animo nordico ma dal cuore giapponese.

Apri le porte del civico 48 e ti ritrovi in un luogo che sa di nord Europa, con i suoi interni luminosi e i massicci tavoli di legno chiaro. Ma gli avventori appollaiati sulle sedie non stanno degustando tartine al salmone bensì del buon ramen giapponese: la zuppa nipponica più popolare, fatta con brodo aromatizzato naturalmente, spaghetti di grano fatti a mano e un mix di carne e verdure cucinati ad arte. Si, esatto, proprio quella che l’ispettore Zenigata si spazzolava tra inseguimenti e sparatorie col suo nemico-amico di sempre, Lupin III (che lo chiamava affettuosamente Zazà, appunto).

Brendan Becht, socio fondatore e ideatore del concept Zazà Ramen – chef olandese ed ex allievo del Maestro Gualtiero Marchesi – dirige la cucina mentre Kevin Ageishi, socio investitore rappresenta il Giappone, protagonista del menù. Il ramen viene declinato in diverse varianti: da quella classica, con carne di maiale, verdure e uovo morbido, a quella vegetariana con ben sette verdure giapponesi, soia e spaghetti integrali, o ancora quella di pesce, con frutti di mare e finocchi.

A seconda della stagionalità gli ingredienti cambiano, ma il gusto e il sapore sono quelli autentici della tradizione giapponese. Non per niente annesso al ristorante c’è anche il laboratorio, che produce kg e kg di noodles ogni mattina. Ma non di solo ramen vive Zazà. Curiosi e saporiti sono gli antipasti proposti da condividere con i commensali: edamame al fior di sale, insalatina di cavolo cappuccio al sesamo nero, ravioli e spiedini yaki, polpette di riso onigiri. Il tutto da accompagnare a graditissime birre artigianali o da calici di vino da scegliere à la carte, ristretta ma ben selezionata. Imperdibile la degustazione del saké, proposta nella chiave più tradizionale e cerimoniosa: si fa debordare la bevanda da un bicchierino di vetro posto all’interno di una ciotola di legno. In questo modo il legno, simbolo di forza e purezza, cederà al liquido la sua essenza.

Una scoperta piacevole e curiosa questo Zazà Ramen. Un’alternativa trendychic agli inflazionatissimi sushi e sashimi cino-giapponesi e un viaggio ricco di sapori alla scoperta di un’altra faccia della poco conosciuta cucina nipponica.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

BA

Via Raffaello Sanzio, 22 20149 Milano

Ba Asian Mood nasce nel 2011, in una Milano che proponeva ristoranti cinesi molto simili, spesso più orientati alla quantità che alla qualità e caratterizzati da una proposta culinaria appiattita in termini di ingredienti e abbinamenti. Il fondatore di BA, Marco Liu, decise di rompere questo schema, portando in tavola l’autentica cucina cinese ed educando i commensali agli ingredienti [...]

Shambala

Via Giuseppe Ripamonti, 337 20141 Milano

Il nome Shambala deriva dai lama tibetani e significa “Fonte della felicità “, e se non sempre il nome è già una certezza, non appena varcherete i grossi portoni in legno, vi renderete conto che in questo caso lo è. Gli spazi sono ampi e colorati, ci sono tre differenti sale con altrettante ambientazioni e [...]

Tenoha & Ramen Milano

Via Vigevano, 20 20144 Milano

Un locale rustico e familiare. Mattoni rossi, grandi tavoli per una cena o un pranzo in condivisione e un’essenzialità seppur rurale che ci trasporta verso le terre sconfinate del Giappone. Ecco svelati i pochi ma fondamentali ingredienti di Tenoha & Ramen Milano, senza dimenticare tuttavia quello fondamentale: il ramen. Nato dall’omonimo concept megastore - che ospita [...]

I Migliori Ristoranti Cinesi di Milano

La vita è bella perché è varia. Ma spesso ce ne dimentichiamo: quando si tratta di scegliere il ristorante per andare a pranzo o cena fuori, si punta sempre sull’italiano, un po’ perché di certo sappiamo non ci deluderà, un po’ per la tipica diffidenza che si tende ad avere nei confronti di tutto ciò [...]

El Patio del Gaucho, Javier Zanetti

Via Caldera, 21 20153 Milano

Aperto ad agosto 2019, lo Sheraton Milan San Siro inaugura al suo interno il nuovissimo ristorante El Patio del Gaucho, Javier Zanetti, che porta la firma dell’ex calciatore e vuole rappresentare l’unione perfetta tra specialità del Bel Paese e culture estere. Se dall’esterno la maestosità della struttura colpisce sicuramente l’occhio, l’interno è da togliere il fiato, a [...]