To Top
Home Decor

Gucci Garden

Un giardino fantastico a Palazzo della Mercanzia

Correva l’anno 2011 quando uno degli edifici storici di Firenze per eccellenza, il Tribunale della Mercanzia, venne eletto a museo per celebrare un compleanno particolare e particolarmente caro alla città: le 90 candeline di una delle aziende di moda più celebri al mondo, Gucci. Sette anni dopo, sempre sullo stesso palazzo, un occhio gigante al neon proiettato sulla facciata ipnotizza la piazza e annuncia che qualcosa di grande, di eclatante sta per succedere di nuovo: la maison inaugura Gucci Garden, la nuova sfida di Alessandro Michele, direttore creativo del brand.

Boutique eclettica, area espositiva e ristorante (Gucci Garden, Gucci Garden Galleria e Gucci Osteria) compongono l’universo che si riversa sui due piani del Palazzo, creando una realtà parallela fatta di sogni, colori e contrasti continui tra passato e presente. Un’atmosfera fiabesca che stupisce e non può lasciare indifferenti, sconfinando a tratti nell’assurdo. Un giardino, come suggerisce il nome, popolato da piante e animali fantastici in cui esasperazione stilistica dei codici della maison e sconfinata immaginazione si fondono in un mondo che fa venir voglia di farne parte a tutti costi.

Ma cosa aspettarsi dunque da Gucci Garden? Un’esperienza al di fuori degli schemi, sicuramente. Un mix di vintage e moderno che si rispecchia nell’accostamento tra una linea di prodotti realizzati in esclusiva per il negozio, e caratterizzati dall’etichetta Gucci Garden, che si affianca a quella della maison e si arricchisce di nuovi simboli che si aggiungono al lessico storico, e un repertorio entusiasmante di oggetti vintage, esposti in meravigliose teche che ne esaltano la bellezza e il pregio; pezzi in grado di far rivivere quella storia che dal 1921 il brand Gucci ha contribuito a creare grazie all’ampia diffusione delle sue creazioni a livello nazionale e internazionale.

Due ampi spazi compongono la boutique al pian terreno, uno dedicato al bookshop e oggettistica più varia e uno ad accessori e abbigliamento, con incursioni in entrambi della linea décor, dalla carta da parati, ai cuscini, alla porcellana, alle meravigliose scatole rivestite e realizzate interamente a mano. Gli amanti della cartoleria potranno sbizzarrirsi tra quaderni, agende, matite, porta documenti e shopper contrassegnate dai nuovi simboli del brand, mentre i collezionisti potranno perdersi tra una selezione di libri e riviste di nicchia di recente pubblicazione e volumi antichi provenienti dall’Antica Libreria Cascianelli di Roma.

Arte, design, moda e cibo si intrecciano in modo indissolubile dando vita a un’esplosione creativa che lascerà esterrefatto anche il più critico visitatore. Che siate turisti abituali o di passaggio, lavoratori in trasferta o fiorentini, di nascita o acquisiti, Gucci Garden sarà il vostro modo di estraniarvi dalla città e di lasciarvi trasportare in un mondo in cui tutto è possibile, al confine tra realtà e immaginazione. Di reale ci sarà la bellezza di Piazza della Signoria, appena usciti, che con il suo fascino senza tempo vi farà svegliare da un sogno e addormentare in un altro. Il vostro preferito? Dovete dircelo voi!

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di firenze e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Codognato

San Marco, 1295 30124 Venezia

Attilio Codognato – classe 1938 – è un nome emblematico nel panorama della gioielleria italiana grazie ad un singolo store nel centro di Venezia che ancora oggi, dopo più di 150 anni dalla sua apertura, rimane un punto di riferimento dell’oreficeria di lusso. Situato a pochi passi da piazza San Marco, al civico 1295, la [...]

Enoteca Pinchiorri

Via Ghibellina, 87 50122 Firenze

Incastonato nell’incantevole centro storico di Firenze, a pochi passi da Piazza della Signoria, l’Enoteca Pinchiorri, premiato col massimo delle stelle Michelin, è nella top 10 dei ristoranti più prestigiosi d’Italia e vanta riconoscimenti internazionali che lo rendono noto in tutta Europa. All’interno del palazzo Jacometti-Ciofi in via Ghibellina 87, questa insegna di proprietà dell’emiliano Giorgio Pinchiorri e [...]

Martinica

Via Antonio Bertola, 29/A 10122 Torino

Entrando in certi luoghi si può immediatamente cogliere l’anima di una persona, la personalità della mente creativa che vi sta dietro. È il caso di Martinica, boutique innovativa e di classe nel centro di Torino che prende il nome dalla sua frizzante e raffinata proprietaria, Martina, la quale ha saputo imprimere nel proprio negozio tutta [...]

Dodidì Vintage

Via Andrea Costa, 119/C 40134 Bologna

Le mode, si sa, “fanno giri immensi e poi ritornano”, per usare le parole di Venditti. Questo non significa riacquistare un look in voga ogni volta che un modello di scarpe o un taglio di pantaloni riguadagna tendenza. Fortunatamente, a Bologna il paradiso del second-hand è Dodidì Vintage, al civico 119/C di via Andrea Costa, [...]

Freak Andò

Via delle Moline, 14/c 40126 Bologna

Maurizio Marzadori è il nome da tenere a mente nel panorama dell’antiquariato bolognese. Insegnante e collezionista d’arte, nel 1987 fonda Freak Andò, un’insegna dove coniuga la sua passione per l’arte e il design, proponendo pezzi unici sia italiani che internazionali. Due sono le insegne Freak Andò presenti a Bologna: la Galleria al civico 14/c di [...]