To Top
Art&Design

Museo Nazionale del Bargello

Un deposito di meraviglie senza fine

In fondo a via del Proconsolo, non troppo lontano dal Duomo, davanti la Badia Fiorentina, si trova uno dei musei di sculture più importanti del mondo intero: il Museo del Bargello. Al suo interno sono conservati alcuni fra i più grandi capolavori dell’arte scultorea. I marmi di Michelangelo Buonarroti, le opere di Donatello, del Verrocchio, dei Della Robbia, di Benvenuto Cellini e del Giambologna e poi antiche sculture bizantine e romane, busti e cammei. Il risultato? Stupefacente.

Questa costruzione, realizzata da Lapo Tedesco e poi via via ampliata e modificata nei secoli, si distingue dagli altri edifici storici presenti a Firenze per la sua figura massiccia, priva di decorazioni esterne, abbellita, tutt’al più, dalla Torre Volognana, che svetta coi suoi cinquantasette metri sopra lo skyline della città. All’interno si trova lo stupendo cortile porticato (già in sé un piccolo museo a cielo aperto), con il suo scalone monumentale che conduce ai piani superiori.

Ai tempi di Cosimo de’ Medici, il palazzo era, appunto, un bargello, cioè la sede del capitano di giustizia, qualcosa a metà fra la caserma, il tribunale e il penitenziario. A metà dell’Ottocento l’intera costruzione venne studiata e restaurata, nel corso di più di vent’anni. Nel 1840 venne scoperta, durante degli studi nella Cappella del Podestà o della Maddalena, un ritratto che si crede sia quello di Dante dipinto da Giotto di cui ci racconta il Vasari nella sua opera fondamentale, le Vite.

Nel 1865, seicento anni dopo la sua supposta fondazione, l’edificio divenne finalmente un museo la cui collezione andò espandendosi negli anni fino a diventare una delle più notevoli raccolte di statuaria del mondo intero ma anche di maioliche, gioielli e arte orientale. Passeggiare per le sue sale significa camminare in un sogno, popolato da centinaia di figure umane le cui pose e i cui tratti sono per sempre immortalati nel marmo. Senza dubbio uno dei luoghi più suggestivi dell’intera città.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di firenze e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Enoteca Pinchiorri

Via Ghibellina, 87 50122 Firenze

Incastonato nell’incantevole centro storico di Firenze, a pochi passi da Piazza della Signoria, l’Enoteca Pinchiorri, premiato col massimo delle stelle Michelin, è nella top 10 dei ristoranti più prestigiosi d’Italia e vanta riconoscimenti internazionali che lo rendono noto in tutta Europa. All’interno del palazzo Jacometti-Ciofi in via Ghibellina 87, questa insegna di proprietà dell’emiliano Giorgio Pinchiorri e [...]

Sartoria Vanni

via dei Fossi 51/r 50123 Firenze

Firenze è una delle capitali mondiali della sartoria italiana, in particolare per quanto riguarda la moda uomo. Un’insegna particolarmente apprezzata anche a livello internazionale è quella di Sartoria Vanni, attiva sul suolo fiorentino dal 1818, quando nacque come piccolo laboratorio all’interno del centro storico. Situata in via dei Fossi 51/r, negli anni l’insegna si è [...]

Marignolle Relais e Charme

Via di San Quirichino, 16 50124 Firenze

Le colline che circondano Firenze sono una meta idilliaca, ideale per un soggiorno di charme immersi nella bellezza della campagna toscana, dove dimenticare le preoccupazioni della vita quotidiana. È in questa cornice bucolica che si trova Marignolle Relais e Charme, un hotel di lusso in stile country chic circondato da un bellissimo parco, il luogo [...]

A Palazzo Strozzi si Celebra l’Arte Americana

Riapre con una mostra di grande spessore e con un notevole successo di visitatori, il museo dell’elegante Palazzo Strozzi di Firenze che, pochi giorni fa, ha inaugurato “American Art 1961-2001. Da Andy Warhol a Kara Walker”. Un’accattivante mostra - visitabile dal 28 Maggio al 29 Agosto - che celebra lo sfaccettato linguaggio dell’arte degli Stati [...]

Buca Niccolini

Via Ricasoli, 5-7r 50122 Firenze

All’interno di un signorile palazzo storico del Seicento, al civico 5-7r di via Ricasoli, apre le sue porte alla città Buca Niccolini, insegna che fa della tradizione toscana il suo fiore all'occhiello, con l’aggiunta di un twist internazionale. Inserita nel famoso circuito delle buche storiche fiorentine, accanto al Teatro Niccolini e a pochi passi dall’affascinante Santa Maria del [...]