To Top
Art&Design

Palazzo Medici Riccardi

Il prototipo del palazzo rinascimentale fiorentino

La leggenda vuole che il palazzo fosse stato inizialmente commissionato al Brunelleschi, architetto del Duomo, ma visto il progetto troppo sfarzoso e monumentale, Cosimo di Giovanni de’ Medici detto il Vecchio, per non suscitare l’invidia dei fiorentini, ripiegò su Michelozzo, artista altrettanto meritevole ma senza dubbio più incline alla sobrietà.

Costruito fra il 1444 e il 1462, il palazzo, situato all’incrocio fra via Cavour (ex via Larga) e via de’ Gori fu la prima residenza ufficiale dei Medici. La prestigiosa location, prossima alle chiese di San Marco e San Lorenzo, chiese protette dalla famiglia e dal Duomo, valse alla zona la denominazione di “quartiere mediceo”. Il risultato del lavoro del Michelozzo è un palazzo cubico, austero e imponente decorato esternamente dalle famose pareti a bugnato e sviluppato attorno a un cortile centrale dal decoro classico. Divenne il prototipo dei palazzi rinascimentali fiorentini tanto che Palazzo Strozzi fu progettato emulandone completamente le fattezze.

Nel ‘400 il palazzo ospitava al suo interno alcuni dei pezzi più pregiati della collezione medicea: il David di Donatello, in bella mostra nel cortile, la Battaglia di San Romano di Paolo Uccello varie opere del Ghirlandaio, del Pollaiolo, di Botticelli e del Verrocchio e sculture classiche ornavano il parco sul lato nord. Nel ‘500, invece, molte delle opere della collezione cambiarono collocazione. Cosimo I, infatti, si trasferì a Palazzo Vecchio e la storica dimora di famiglia fu destinata ai rami cadetti della dinastia.

Nella seconda metà del Seicento  il palazzo passò in mano ai Riccardi, famiglia di banchieri. Ferdinando II ormai stabilitosi a Palazzo Pitti lo vendette ben volentieri per quarantamila scudi ai marchesi che vi abitarono per circa due secoli. I nuovi proprietari, pur mantenendo lo stile esterno raddoppiarono le dimensioni del palazzo e modificarono gli interni con alcune sale di straordinaria bellezza e opulenza, emblemi dell’apice del barocco fiorentino: la fastosa Galleria degli Specchi con la grande volta dipinta da Luca Giordano, la Biblioteca Riccardiana, sede di preziose collezioni librarie della famiglia, e la Stanza del Prefetto, attualmente chiusa al pubblico.

Nel 1800 i Riccardi, in rovina economica, cedettero al governo granducale il palazzo, che poi passò per un breve periodo in mano allo Stato Italiano e dunque dal 1874 alla Provincia di Firenze e alla prefettura, attuali proprietarie. Dal 2000 il palazzo oltre a ospitare, appunto, la sede della prefettura e della Città metropolitana di Firenze, accoglie spesso importanti mostre ed è un sito visitabile, compresa la cappella privata dei Medici sede del famoso ciclo di affreschi La cappella dei Magi, capolavoro di Benozzo Gozzoli, allievo di Beato Angelico.

Visitare Palazzo Medici Riccardi, crogiolo del Rinascimento fiorentino, è un efficace metodo per rivivere, in un astratto viaggio nel tempo, più di quattro secoli di arte, collezionismo e architettura.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di firenze e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Fishing Lab sbarca a Pietrasanta

Piazza della Repubblica, corte Bonci, 2 55045 Pietrasanta

Ancora una location d’eccellenza, con il profumo del mare e il recupero di vecchi spazi: Fishing Lab apre il suo terzo locale - dopo Firenze e Montecatini - a Pietrasanta, in Versilia. Si tratta di una vecchia officina in piazza della Repubblica 2, oggi ristrutturata con gusto e cura dei dettagli: grandi e soffici lampade [...]

Dolce Emporio

Borgo S. Frediano, 128R 50124 Firenze

Anche l’Oltrarno fiorentino riapre serrande e botteghe e si ripopola piano piano di quel fermento tipico del capoluogo toscano. Eccoci dunque in Borgo San Frediano, nel quartiere che la Lonely Planet ha definito “il più cool del mondo”, dove riapre le porte Dolce Emporio, storica bottega simbolo delle eccellenze enogastronomiche selezionate dallo chef Fabio Barbaglini. [...]

Bottega di Corte

Via del Sole, 11 nero 50123 Firenze

Quando si collezionano e vendono antichità, è inevitabile che il proprio catalogo finisca per riflettere la personalità del collezionista. Cosa accomuna, infatti, una raccolta di oggetti delle epoche più disparate se non l’identità di chi, in primo luogo, le ha raccolte insieme? Si capisce allora come Bottega di Corte si elevi al di sopra del classico negozio [...]

Ristorante Borgo San Jacopo

Borgo S. Jacopo, 62/R 50125 Firenze

Il ristorante Borgo San Jacopo non ha bisogno di presentazioni. Con la sua cucina stellata e la sua location esclusiva, la spettacolare vista dell’Arno, Ponte Vecchio e sullo sfondo, la torre di Palazzo della Signoria, l’esperienza gastronomica offerta da questo ristorante è qualcosa che semplicemente eccede ogni aspettativa. Stiamo parlando di uno dei migliori ristoranti della città. [...]

I Migliori Aperitivi in Terrazza a Firenze

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Quest’anno l’estate a Firenze è davvero infuocata, ma la città non perde mai il suo potere seduttivo agli occhi di chi l’ammira, soprattutto di fronte a un drink al tramonto. E quale migliore veduta, se non quella da una delle terrazze del centro, per ammirare tutti i dettagli [...]

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo una semplificazione, una fonte affidabile, una guida. Flawless Milano è nata da questa esigenza e racconta le migliori esperienze da vivere a Milano con stile, precisione e personalità.

Flawless® è una realtà nata nel 2014 dal sogno di tre professionisti della comunicazione, della moda e del mondo digitale. Ogni giorno la nostra redazione vive le bellezze della città e ve le riferisce, per darvi idee, spunti e indicazioni sempre nuovi.

Copyright © 2020 Flawless Living s.r.l. - Via Copernico 8 - 20125 Milano - PI 08675550969