To Top
Eventi passati

Le parole sono vento – Raul Cordero

Una conciliazione perfetta tra mondo classico e mondo astratto

“Le parole sono vento” questo il titolo accattivante e incisivo dato alla mostra di Raul Cordero che inaugurerà questo 29 marzo presso FL Gallery in viale Sabotino 22.

Un nome escogitato accuratamente dall’artista partendo dalla sua imprescindibile teoria per cui l’utilizzo improprio di un testo all’interno di un quadro danneggi la percezione visiva dell’immagine. All’interno di una società 2.0 che si fonda sulle apparenze e sull’estetismo, l’elemento visivo ha il dovere di provocare e suscitare sentimenti nuovi; e le parole – sostiene Cordero – non sempre sono in grado di esprimere tali sensazioni, assumendo così il valore simbolico di vento.

Raul, classe ’71 e di origine cubana, si distanzia dalla comune arte figurativa centro americana ma soprattutto dall’arte della sua terra, fortemente legata alle icone e ai temi della rivoluzione socialista, facendosi portavoce di un dialogo tra presente e passato. L’artista amante della tecnica classica, lavora sulla base di una pittura a olio che poi viene arricchita dall’ “elemento nuovo” che prende spunto dal mondo tecnologico di cui facciamo parte.

Si dice che la tecnologia dovrebbe migliorare il nostro modo di vivere e non diventare essa stessa la nostra vita, ma purtroppo non è così e Cordero l’ha inteso perfettamente.
Tuttavia non reagisce negativamente davanti a ciò ma anzi, include queste correnti di modernità all’interno del suo nuovo stile artistico.

Partendo da motivi ricorrenti e paesaggi comuni, come fondali marini, l’artista rivede e trasforma creando un suo mondo parallelo attraverso l’utilizzo del PC e la stampa per poi arrivare alla pittura. Saranno esposti a Milano otto lavori di ambientazioni all’aperto, fatte di colori tenui e contorni netti e sfumati a cui verranno sovrapposte finestre cristalline su cui appaiono dei testi, una conciliazione perfetta tra mondo classico e mondo astratto.

L’arte di Cordero non è da vedere come conoscenza profonda della natura ma come stretta relazione tra la natura e l’uomo e soprattutto come un mezzo che esalta il simbolismo dell’obsoleto all’interno di un mondo in cui tutto diviene “dimenticato” a causa della cultura moderna.

Ti potrebbero interessare anche...

5 Mostre a Milano da vedere a Febbraio

Luogo di incontro fra storia e cultura, la città meneghina è diventata una meta imprescindibile per un viaggio alla volta delle innumerevoli forme di espressione artistica, in un turbinio di  rappresentazioni, mostre ed esposizioni. Un racconto spazio-temporale che a Febbraio si svela tra meravigliosi palazzi e poliedrici spazi museali, dove pittura, moda, scultura e documentazioni [...]

5 Mostre a Milano da vedere a Gennaio

All’inizio di ogni nuovo anno, puntuali come un orologio, i buoni propositi fanno capolino: i troppi impegni, gli imprevisti all’ordine del giorno e il tempo che sembra non bastare mai impediscono di ritagliarsi qualche ora per una cenetta in quel nuovo ristorante o per una visita culturale nel museo dove da anni ci si ripromette [...]

5 Mostre a Milano da vedere a Dicembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Se la frenesia dei regali natalizi last-minute, la brulicante folla impazzita che invade il centro con le feste alle porte e l’ansia degli ultimi task da concludere prima della chiusura aziendale vi stanno notevolmente stressando, prendetevi una pausa e dedicate del tempo a voi stessi e al vostro bagaglio di [...]

I Preraffaelliti. Amore e desiderio

Sentendo parlare di Preraffaelliti, ci vengono alla mente le immagini oniriche e le pennellate romantiche di William Waterhouse, di Hughes, Hunt, oppure di Millais. La corrente artistica che più ha contraddistinto il periodo del Decadentismo è in scena dal 19 giugno al 6 ottobre 2019 al Palazzo Reale di Milano. I Preraffaelliti sono nati nel 1848 nell'Inghilterra Vittoriana; un [...]

Orticola

Orticola è l'appuntamento primaverile meneghino total green: una mostra mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi che si tiene ai Giardini Pubblici Indro Montanelli, nel cuore del quartiere eccentrico di Porta Venezia. La mostra botanica raccoglie i migliori espositori e vivaisti provenienti da tutta Italia e dall'estero e, come ogni anno, presenta un tema: per questo 2019 è la volta di “Piante [...]