To Top
Cocktail Bar

¡Vamos Gente! Iter vola oltreoceano con la nuova drink list “Mexico”

Dal profondo Messico, una drink list che sa di tequila ghiacciata ed estati calienti

Dall’apertura nel 2017 by Flavio Angiolillo & Farmily Group, Iter, primo fusion cocktail bar di Milano, i suoi clienti li ha sempre portati a spasso per il globo; dalla Francia all’Estonia, alla Scozia, passando per gli Stati Uniti e il Marocco, in questo vagabondare alla ricerca di sapori forti e pregiati distillati tradizionali, l’unica costante è che si ritorna sempre a casa, nell’abbraccio della bella Milano e sotto lo sguardo premuroso della madonnina dorata. Si torna con la valigia svuotata dai vestiti e riempita di esperienze, di usanze, ricette e tecniche, ma soprattutto di piccoli bijou per la curiosissima movida milanese.

E l’hanno fatto di nuovo i ragazzi di Iter, una mano davanti agli occhi e l’altra pronta a puntare il dito su un mappamondo che ruota veloce come le novità nella meneghina. A un battito di ciglia dall’inizio dell’estate, questo girotondo frenetico si è arrestato dove il cibo è caldo quanto il mezzogiorno in mezzo al deserto e la terra arde dello stesso colore del fuoco: il Messico. La nuova drink list del locale è un omaggio ai colori sgargianti dei murales e degli uccelli tropicali, all’esuberanza della musica e all’impalpabilità del velo che separa il mondo dei vivi e quello dei morti, al ritmo del guitarrón e alle mille suggestioni di una terra magica.

Quando il volo Iter Airways atterra di nuovo su suolo tricolore non torna mai com’era partito, e questa volta la fusoliera è imbrattata con l’entusiasmo psichedelico dei teschi messicani. I cocktail celebrano l’euforia dell’estate e il piacere di un pomeriggio trascorso a chiacchierare all’ombra della vegetazione, con o sin alcól, il divertimento è assicurato. Cervezas, vino espumoso, blanco, tinto, e gli imperdibili della miscelazione tradizionale messicana come la Chelada (un cocktail a base di birra chiara, succo di lime e sale), o i più conosciuti Margarita e Paloma fanno da apripista, ma per chi vuole osare un approccio più audace alla tradizione, la nuova drink list propone una selezione di quattro essentials ispirati ciascuno a un elemento distintivo di questo paese: Colpo di Taco, (drink-bitter che richiama i sapori del taco del pastor), Murcielago (in onore del piccolo impollinatore dell’agave, è creato con un fermentato tradizionale e crisantemo), Magdalena (il pink punk dedicato all’immortale Frida Khalo) e infine il Lophophora (un trionfo di aloe, salvia e cumino che promette un incontro diretto con gli spiriti per le presunte proprietà allucinogene dei due aromi).

Da non perdere anche le miscelazioni che nascono dall’incontro con le festività, i costumi, la musica e i personaggi iconici della cultura messicana come la Bebida de los Muertos (che richiama il sapore zuccherino dei dolci a base di banana e latte preparati per il Día de los Muertos), il Rayo de Sinaloa (in omaggio a un celebre bandolero messicano), il Suicide Dive (birra corona e grilli tipici di Hidalgo per brindare con i lottatori), e Cielito Lindo (una sinfonia a base di caffè, cocco, mexcal e tamarindo che suona in onore dei Mariachi, i musicisti della tradizione popolare).
Glam, strong, spicy: se i sapori vi piacciono intensi come la passione del Messico per la sua cultura, Iter vi sta aspettando.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di canali di comunicazione, a volte cerchiamo una semplificazione, una fonte affidabile, una guida. FLAWLESS è nata da questa esigenza e informa i propri lettori con consigli selezionati, utili e interessanti, raccomandando solo le migliori esperienze di lifestyle.

Copyright © 2023 Flawless Living s.r.l. - Via Copernico 8 - 20125 Milano - PI 08675550969