To Top
Abbigliamento & Accessori

Antonia Sautter

Stoffe di charme e ricami pregiati per vivere un sogno ad occhi aperti

Succede a volte che l’arte prenda vita, che il mondo del fantastico e della storia antica diventi realtà. È il caso dell’Atelier di Antonia Sautter, situato al civico 1286 di San Marco, nel cuore pulsante di Venezia. Ideatrice del famoso “Ballo del Doge” – il Gala internazionale del Carnevale di Venezia – e mente creativa dietro alle maschere utilizzate nel film di Stanley Kubrik “Eyes Wide Shut”, Antonia crea abiti taylor-made ispirati alle epoche passate della sua Venezia, con cui sentirsi all’interno di una fiaba.

Antonia Sautter

Entrando nell’Atelier, ricco di creazioni della stilista, sembrerà di essere trasportati in una sartoria d’altri tempi. È impossibile non rimanere a bocca aperta in questo ambiente; il parquet e le travi a vista fanno da cornice alle centinaia di abiti, scarpe e copricapi esposti, come vere e proprie opere d’arte. Le creazioni di Antonia Sautter sono disponibili a noleggio, per eventi e matrimoni, ma è possibile anche acquistarle per ampliare il proprio guardaroba con pezzi unici e fuori dall’ordinario. A pochi passi da Piazza San Marco, è situata la Boutique, dove è possibile acquistare accessori e kimono.

Antonia Sautter

Gli abiti su misura vengono prodotti da Antonia nel suo Atelier dopo una minuziosa ricerca di spunti provenienti da varie epoche e culture, tra cui spiccano la Venezia del ’700 e le influenze Orientali. Seta e velluto sono i tessuti prediletti ed ogni stoffa viene tinta e stampata a mano, utilizzando tecniche antiche per conservare l’aura magica di ogni abito. Il risultato di questo lavoro minuzioso è la collezione di vestiti, scarpe e copricapi degni di regine e nobili del passato, uno stile inconfondibile e colorato che trasporta chi indossa le creazioni Antonia Sautter indietro nel tempo.

Antonia Sautter

Invece di seguire la moda contemporanea, quest’artista dell’haute couture ha deciso di volgere gli occhi al passato, per celebrare le forme femminili con abiti in cui vestire i panni di vere regine. Un Atelier come quello di Antonia Sautter è il fiore all’occhiello di una città che ha fatto del Carnevale il momento più importante dell’anno.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di venezia e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Vintage Delirium

Via Giuseppe Sacchi 3, 20121 Milano

Franco Jacassi non è un nome qualunque ma una vera istituzione nell’ambito del vintage. Scrittore, gallerista, bibliofilo, collezionista, curatore di mostre, Jacassi è stato in grado di rendere la sua passione per la ricerca di pezzi rari e datati la sua professione, rendendolo famoso a livello internazionale fino ad arrivare alle pagine del New York Times grazie [...]

Vespucci Milano

Via Privata Gerolamo Chizzolini, 2 20154 Milano

Il vero talento risiede in chi non smette mai di alzare l’asticella, di voler migliorare, scoprire ed innovare. Allo chef Alex Seveso, meglio conosciuto come Chef Alex, talento e creatività non mancano di certo, infatti non si è accontentato del successo del suo Kitchen Society ma ha deciso di rinnovargli completamente il look dando vita [...]

MAG La Pusterla

Via Edmondo de Amicis, 22 20123 Milano

Insegna iconica del capoluogo meneghino, il Caffè La Pusterla cambia il suo nome in MAG La Pusterla, sottolineando il sorprendente passaggio di testimone nelle mani di Flavio Angiolillo e della sua piccola grande famiglia - tra cui i suoi compagni di squadra da sempre Francesco Bonazzi, Carlo dall’Asta, Marco Russo, Benjamin Cavagna, Loris Melis e Lorenzo [...]

Gio Moretti

Via della Spiga 4, 20121 Milano

Esistono numerosi dilemmi nel mondo della moda: che tessuti e che tagli scegliere, che trend si affermeranno di più a due stagioni da adesso. Ma ne esiste uno che mette in discussione l'esistenza stessa dalla moda: giocare secondo le regole commerciali e i desideri del pubblico o lasciarsi guidare dalla propria visione? Il primo sentiero è il [...]

Allangolare | tutto attaccato

Via Plinio, 46 20129 Milano

Al civico 46 di via Plinio si svela un accogliente salotto meneghino, luogo di incontro, del “buon bere” e del “buon mangiare” letteralmente all’angolo con viale Abruzzi. Una magnetica atmosfera senza tempo, in un ricercato intreccio fra passato e presente, ricordi d’infanzia e sperimentazione, proprio come la storia di Sara e Niccolò che hanno fatto di un sogno nel cassetto [...]