To Top
Ristoranti

Il Santo Bevitore

Rivisitazioni moderne dei classici toscani di una volta

L’Oltrarno pullula di delizie e la Guida Michelin se n’è accorta, segnalando questo ristorantino dall’aria rustic-chic nella sua Guida del 2018. Il Santo Bevitore è il ceppo originario di una famiglia che ha altri due rami: l’osteria Il Santino e il fornaio/drogheria gourmet S. Forno. Tutti luoghi accomunati da una stessa vision ed estetica.

Il locale, all’interno, possiede una sobria eleganza data dagli arredi di legno scuro che una boiserie a mezza parete nobilita, e dalla classica volta a crociera tipica di così tanti locali in città e che non manca mai di far colpo, specialmente se si viene da fuori. A dare ulteriori guizzi è il personale giovanile ma estremamente attento che rende spedito e preciso il servizio.

Il Santo Bevitore celebra la cucina regionale toscana, dando una rinfrescata ai tipici piatti da osteria tramite nuove letture e interpretazioni delle ricette, che vengono portate verso orizzonti più moderni e originali. La maniera migliore di inaugurare qualunque pasto in un posto così è sicuramente provare i formaggi e i salumi. Tra tutti un must sono i pecorini: quello di Pienza classico e quello al tartufo.

Il menù procede con una selezione di zuppe, le più originali delle quali sono sicuramente quella con ceci rosa, calamari e bottarga e il gazpacho verde con bufala e alici marinate. La lista dei primi piatti si svolge all’insegna di una ricercata semplicità, con i sapori del mare o dei formaggi tradizionali che sposano verdure ed erbe aromatiche. Una chiara testimonianza della creatività che anima la cucina.

Nell’area delle specialità dello chef, si trovano però i piatti forti: l’evoluzione dell’insalata di tonno, fagioli e cipolle diventa un piatto raffinato in cui il tonno è marinato, i fagioli borlotti assumono una cremosa consistenza, la cipolla è quella rossa di Tropea e uno strato leggero di maionese all’aneto ricopre il tutto. Altre ottime sorprese le riserva la cacciagione: il coniglio lardellato e la pernice ripiena sono superlative.

Buona parte del contenuto menù possiede il pesce come co-protagonista. Ed ecco arrivare il celebre polpo ubriaco, servito con lenticchie al limone e fagiolini; oppure la cernia arrosto o le altre crudités di pesci di scoglio con zucchine, bisque e salsa all’aglio nero. Non mancano, poi, insalate e ottimi dessert per concludere il vostro pasto.

Quando avrete finito (e se avrete saccheggiato il menù come sappiamo che farete) vi renderete conto di due cose. La prima: avete mangiato come non mangiavate da anni. La seconda: dovrete tornare al Santo Bevitore ogni volta che potrete.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di firenze e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Le Cascine di Milano e Dintorni per un Pranzo o Cena Fuori Porta

La bella stagione, l’arrivo del caldo e il desiderio di trovarvi circondati dalla natura. Se anche voi, in attesa delle vacanze, progettate brevi fughe nel weekend non lontano da Milano, Flawless arriva in vostro aiuto. Cascine agricole, agriturismi e fattorie distanti dalla frenesia metropolitana rappresentano vere e proprie oasi di gusto e relax dove rigenerarsi [...]

Eppol Pie

Via Lecco, 4 20124 Milano

Incastonato al civico 4 dell’eclettica via Lecco, Eppol Pie è il nuovo capitolo firmato dal fratello maggiore Eppol, frizzante cocktail bar immerso nella vivacità del quartiere di Porta Venezia e dal cugino di Porta Romana, il Dhole. Un luogo di incontro, in cui cucina fatta con amore e una proposta di mixology d’eccellenza dialogano sinergicamente, all’interno di una location curata nel dettaglio, riecheggiante un [...]

Enoteca Pinchiorri

Via Ghibellina, 87 50122 Firenze

Incastonato nell’incantevole centro storico di Firenze, a pochi passi da Piazza della Signoria, l’Enoteca Pinchiorri, premiato col massimo delle stelle Michelin, è nella top 10 dei ristoranti più prestigiosi d’Italia e vanta riconoscimenti internazionali che lo rendono noto in tutta Europa. All’interno del palazzo Jacometti-Ciofi in via Ghibellina 87, questa insegna di proprietà dell’emiliano Giorgio Pinchiorri e [...]

Sartoria Vanni

via dei Fossi 51/r 50123 Firenze

Firenze è una delle capitali mondiali della sartoria italiana, in particolare per quanto riguarda la moda uomo. Un’insegna particolarmente apprezzata anche a livello internazionale è quella di Sartoria Vanni, attiva sul suolo fiorentino dal 1818, quando nacque come piccolo laboratorio all’interno del centro storico. Situata in via dei Fossi 51/r, negli anni l’insegna si è [...]

Ristorante Del Cambio

Piazza Carignano, 2 10123 Torino

“Abbiamo fatto la storia e adesso andiamo a mangiare” disse Cavour dopo aver letto il proclama di guerra contro l’Austria. E sapete dove andò? Proprio al Ristorante Del Cambio, il suo preferito, collocato sulla stessa piazza di Palazzo Carignano, sede del parlamento del Regno di Sardegna prima e poi parlamento dell’Italia Unita. La storia di questo ristorante, nato [...]