To Top
Ristoranti

Il Santo Bevitore

Rivisitazioni moderne dei classici toscani di una volta

L’Oltrarno pullula di delizie e la Guida Michelin se n’è accorta, segnalando questo ristorantino dall’aria rustic-chic nella sua Guida del 2018. Il Santo Bevitore è il ceppo originario di una famiglia che ha altri due rami: l’osteria Il Santino e il fornaio/drogheria gourmet S. Forno. Tutti luoghi accomunati da una stessa vision ed estetica.

Il locale, all’interno, possiede una sobria eleganza data dagli arredi di legno scuro che una boiserie a mezza parete nobilita, e dalla classica volta a crociera tipica di così tanti locali in città e che non manca mai di far colpo, specialmente se si viene da fuori. A dare ulteriori guizzi è il personale giovanile ma estremamente attento che rende spedito e preciso il servizio.

Il Santo Bevitore celebra la cucina regionale toscana, dando una rinfrescata ai tipici piatti da osteria tramite nuove letture e interpretazioni delle ricette, che vengono portate verso orizzonti più moderni e originali. La maniera migliore di inaugurare qualunque pasto in un posto così è sicuramente provare i formaggi e i salumi. Tra tutti un must sono i pecorini: quello di Pienza classico e quello al tartufo.

Il menù procede con una selezione di zuppe, le più originali delle quali sono sicuramente quella con ceci rosa, calamari e bottarga e il gazpacho verde con bufala e alici marinate. La lista dei primi piatti si svolge all’insegna di una ricercata semplicità, con i sapori del mare o dei formaggi tradizionali che sposano verdure ed erbe aromatiche. Una chiara testimonianza della creatività che anima la cucina.

Nell’area delle specialità dello chef, si trovano però i piatti forti: l’evoluzione dell’insalata di tonno, fagioli e cipolle diventa un piatto raffinato in cui il tonno è marinato, i fagioli borlotti assumono una cremosa consistenza, la cipolla è quella rossa di Tropea e uno strato leggero di maionese all’aneto ricopre il tutto. Altre ottime sorprese le riserva la cacciagione: il coniglio lardellato e la pernice ripiena sono superlative.

Buona parte del contenuto menù possiede il pesce come co-protagonista. Ed ecco arrivare il celebre polpo ubriaco, servito con lenticchie al limone e fagiolini; oppure la cernia arrosto o le altre crudités di pesci di scoglio con zucchine, bisque e salsa all’aglio nero. Non mancano, poi, insalate e ottimi dessert per concludere il vostro pasto.

Quando avrete finito (e se avrete saccheggiato il menù come sappiamo che farete) vi renderete conto di due cose. La prima: avete mangiato come non mangiavate da anni. La seconda: dovrete tornare al Santo Bevitore ogni volta che potrete.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di firenze e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Allangolare | tutto attaccato

Via Plinio, 46 20129 Milano

Al civico 46 di via Plinio si svela un accogliente salotto meneghino, luogo di incontro, del “buon bere” e del “buon mangiare” letteralmente all’angolo con viale Abruzzi. Una magnetica atmosfera senza tempo, in un ricercato intreccio fra passato e presente, ricordi d’infanzia e sperimentazione, proprio come la storia di Sara e Niccolò che hanno fatto di un sogno nel cassetto [...]

Trattoria Antica Capri

Via Speranzella, 110 80132 Napoli

La trattoria Antica Capri serve una gustosissima cucina napoletana con specialità di pesce e di terra, in cui genuinità, passione e tradizione deliziano i palati di Napoli nei pressi di via Toledo. Accomodatevi a tavola per gustare il sapore della gastronomia tipica campana che varia dai primi della tradizione, fino alle specialità di pesce, i [...]

Tandem

Via Giovanni Paladino, 51 80100 Napoli

Incastonato nel centro storico di Napoli, Tandem rappresenta l’innovazione nel cuore della tradizione. In via Giovanni Paladino 51, tra le numerose trattorie e osterie tipiche, questa insegna offre un menu interamente dedicato al ragù napoletano, garanzia di un gusto autentico che deriva dall’antica ricetta e dalla meticolosa esecuzione della tecnica di preparazione: Il ragù viene [...]

Mame Ostrichina

Via Carlo de Cesare, 52 80132 Napoli

Nel cuore del capoluogo partenopeo, al civico 52 di Via Carlo de Cesare, troviamo Mame Ostrichina, ristorante all’avanguardia che fonde la cucina giapponese con una proposta gastronomica che si ispira alla tavola mediterranea, oltre a offrire numerose proposte vegetariane in un ambiente elegante e raffinato. È qui che, attraverso l’amore per la buona cucina, il [...]

Da Donato

Via Silvio Spaventa, 39 80142 Napoli

A pochi passi da Piazza Mercato, nel cuore di Napoli, Da Donato serve una cucina napoletana gustosa e saporita dal 1956, portando in tavola sapori genuini, piatti della tradizione e tanta passione al civico 39 di Via Silvio Spaventa. Quale miglior quartiere se non il centro storico, con le sue piazzette e i vicoli caratteristici [...]