To Top
Ristoranti

Ristorante Borgo San Jacopo

Assaporate Firenze in tutto il suo splendore

Il ristorante Borgo San Jacopo non ha bisogno di presentazioni. Con la sua cucina stellata e la sua location esclusiva, la spettacolare vista dell’Arno, Ponte Vecchio e sullo sfondo, la torre di Palazzo della Signoria, l’esperienza gastronomica offerta da questo ristorante è qualcosa che semplicemente eccede ogni aspettativa. Stiamo parlando di uno dei migliori ristoranti della città.

L’ambiente in cui vi ritroverete entrando fa venire alla mente il lusso sobrio e lineare di certe gallerie d’arte, solo che qui, al posto di quadri e sculture, sono i piatti che vanno ammirati. I colori predominanti della sala sono chiarissimi: il bianco di tovaglie e boiserie, le tonalità miele del parquet e il grigio tortora delle sedie imbottite. Dalle grandi finestre che danno sul fiume, poi, la luce si riversa all’interno mentre, la sera, le finestre stesse sono come cornici che rinchiudono l’immagine della Firenze notturna con le mille luci del Lungarno.

Ma chi è lo chef ideatore del menù? Il suo nome è Peter Brunel ed è un uomo del nord. Originario della Val di Fassa, Brunel si è fatto le ossa al Laurin di Bolzano, nella brigata dello chef Nardelli, e ha continuato a lavorare sia in Italia che in Francia. Poi è venuta la Villa Negri a Riva del Garda che, dopo tre anni di innovazioni e ricerca, valse allo chef la sua prima stella. La sua vision come cuoco è molto ampia, fonde tecniche tradizionali e lampi di estro e attinge tanto dall’esperienza sulle montagne quanto dagli insegnamenti appresi in Francia.

I piatti in menù, insomma, sono delle autentiche meraviglie. La cucina di Peter Brunel è una fucina d’invenzione e di fantasia, che persegue il nuovo attraverso elementi e tecniche tradizionali. Che dire del Ricordo di Lofoten, ad esempio, con le sue alici marinate, l’acqua di mare e il foglio d’ostrica da accompagnare con un grissino al finocchio? O, fra i primi, dei bottoni di chinghiale con burro acido, caprino e lamelle di tartufo? Oppure ancora del piccione alla brace con foie gras, noci pecan, mandarino e tartufo? O i suoi famosi spaghetti di patate, ottenuti con la rottura delle fibre della patata cotta sottovuoto?

La lista dei dolci che leggete in menù è invece firmata da Loretta Fanella, virtuosa pastry chef che ha lavorato con Carlo Cracco e Oriol Balaguer, e che trasforma i piatti in tele tridimensionali dove dipingere colorati tableaus di sapori. Si tratta in prevalenza mousse, budini, sorbetti, gelati alla frutta e dolci cremosi con elementi croccanti come chicchi di caffè e amaretti. I vari sapori abbinati e presentati con impiattamenti pieni di estro, che denunciano un occhio che sa riconoscere il bello.

Borgo San Jacopo è, in definitiva, fra le cose migliori che potreste trovare a Firenze. Con la sua ottima proposta gastronomica, la sua cantina di vini eccellenti, la professionalità del personale e il grande stile in cui si svolgono i pasti, questo ristorante è fra i must go di tutti gli amanti dell’ottima tavola.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di firenze e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

ZIVA

Via Federico Faruffini, 2 20149 Milano

Ormai è risaputo: non esiste modo migliore per inaugurare il weekend se non affondando i denti in una morbida torta appena sfornata, o immergendo un fragrante croissant nel cappuccino caldo. Da Ziva, tra le vivaci vie del quartiere De Angeli, questo rituale assume un sapore magico, frutto dell’amore e della dedizione di una giovane coppia [...]

I Ristoranti a Milano da Provare ad Aprile

“Aprile dolce dormire”…Invece no! Non per voi che volete vivere la primavera con la giusta energia, godendovi le temperature più miti. Ora gustare un gelato sotto il sole e concedersi un pranzo all’aperto non provocherà più brividi o disagi e non sarà strano nemmeno trovare qualcuno al parco che già approfitta dei primi caldi per [...]

Sina Villa Medici

Via Il Prato, 42 50123 Firenze

Situato nella signorile via che dal Lungarno Amerigo Vespucci va verso porta al Prato, in una zona centrale di Firenze ma fuori dall'area affollata di turisti, l'hotel Sina Villa Medici, del gruppo Autograh Collection Hotels, è una vera gemma nel cuore della città, con un meraviglioso giardino interno, curato e arricchito da una piscina – [...]

Elite by Kilburn: un nuovo aperitivo fresco e creativo

Cambia il format, restano esclusività ed eccellenza. Questa potrebbe essere la sintesi del nuovo corso di Elite by Kilburn, sushi & cocktail club in Porta Venezia. Fratello di Kilburn, cocktail bar nato dall’ esplosivo connubio tra anima inglese e stile milanese, Elite punta invece su un’altra inedita liaison, quella tra sushi e cocktail. E con [...]

Le Mostre a Firenze da Vedere a Marzo

Tra un aperitivo in riva all’Arno e una passeggiata in mezzo i boccioli fioriti del giardino di Boboli, marzo regala a Firenze un aspetto dolce e senza tempo. E con l’arrivo della bella stagione e le giornate che si allungano, immergersi nell’arte e scoprire patrimoni artistici ancora sconosciuti, diventa un vero e proprio regalo per [...]

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di canali di comunicazione, a volte cerchiamo una semplificazione, una fonte affidabile, una guida. FLAWLESS è nata da questa esigenza e informa i propri lettori con consigli selezionati, utili e interessanti, raccomandando solo le migliori esperienze di lifestyle.

Copyright © 2024 Flawless Living s.r.l. - Via Copernico 8 - 20125 Milano - PI 08675550969