To Top
Lifestyle

La Nuova Stagione del Ristorante L˜Aria al Mandarin Oriental, Lago di Como

Un appuntamento gourmet sulle acque del Lago guidati dalla cucina di Chef Blasone

Il nuovo Resident Chef del ristorante L˜Aria, al Mandarin Oriental, Lago di Como è una star dell’alta cucina. Massimiliano Blasone arriva alla guida del rinomato tempio gastronomico a bordo lago dopo aver conseguito importanti traguardi e riconoscimenti. La sua prima grande esperienza ai fornelli, nel 1999, è stata nella brigata dell’allora Hilton Cavalieri e nel tristellato La Pergola, di Heinz Beck, alternando il suo lavoro a quello in giro per il mondo tra indirizzi di assoluto prestigio. Nel suo background, tornando indietro negli anni, Blasone vanta significativi passaggi al Valentino di Santa Monica, al Duomo di Ragusa (2 stelle Michelin), da Heinz Winkler in Germania (3 stelle Michelin), all’Onice di Villa La Vedetta a Firenze, al Rossellinis di Ravello e a Il Montalcino di Castello Banfi.

La Nuova Stagione del Ristorante LAria al Mandarin Oriental Lago di Como

CHIAMANAVIGATORE

L’approdo, oggi, alla guida della cucina stellata del ristorante L’Aria rappresenta un nuovo inizio. L’approccio innovativo si percepisce immediatamente consultando il menu, sorprendente nell’impostazione. La volontà è quella di destrutturare la sequenza dei piatti, non imponendo schemi di scelta e sequenze tra le varie portate proposte. Anche la parte grafica accompagna l’ospite in un viaggio attraverso “isole” di gusto, identificate con nomi intuitivi e che accompagnano per mano verso la scelta. Tra nomenclature italiane e internazionali (a delineare la doppia anima della cucina), si scoprono proposte accattivanti che invogliano a lasciarsi trasportare attraverso stimolanti sensazioni al palato. Appetizers, Crudi, Pasta, Tempura, IN&OUT, Sides, Salads, Robata Fish e Robata Meat, queste le possibili scelte presenti nel menu, ognuna delle quali composta da una serie di piatti curati in ogni dettaglio, creati con particolare attenzione alla leggerezza quale tratto dominante.

La Nuova Stagione del Ristorante LAria al Mandarin Oriental Lago di Como

Il pesce è il re assoluto del menu, accanto a proposte di carne e a molta verdura, accostamento che dona valore alle portate. A parte, una carta per i dessert, anch’essi concepiti con la volontà di offrire un fine pasto delicato e leggero, senza rinunciare al piacere del gusto. La cena vuole diventare un’esperienza, di gusto e convivialità, nonché di condivisione, in cui poter scegliere le portate in qualsiasi momento, senza una sequenza logica e imposta, per creare un percorso “non percorso” culinario vivace e dinamico, allungando il piacere dell’evento e diversificando gli assaggi.

La Nuova Stagione del Ristorante LAria al Mandarin Oriental Lago di Como

Tra i piatti signature spiccano gli “Spaghetti, scorfano, peperone arrosto, zucchina romanesca”, la “Ricciola, peperoncino verde, ponzu” e le “Salads”, esaltate da salse d’accompagnamento fresche e particolari. Ad esaltare la cucina una carta dei vini ben assortita, con etichette italiane e francesi (ma con particolare enfasi per quelle nazionali) e con grande attenzione per i piccoli e medi produttori. 250 -300 referenze in carta, per soddisfare ogni tipo di palato, spaziando da vini rossi e bianchi a pregiate bollicine, provenienti da Franciacorta, Champagne ed altri territori.

La Nuova Stagione del Ristorante LAria al Mandarin Oriental Lago di Como

Da quest’anno, inoltre, L˜ARIA accoglie gli ospiti in un nuovo dehors, progettato dallo studio milanese Reveria, con l’obiettivo di creare un design integrato con l’ambiente che dialoga con i colori e la luce caratteristici. Le forme sono lineari nell’eleganza, i materiali accoglienti nella loro autenticità. Un equilibrio tra intimità e socialità, cultura italiana e orientale. Un giardino verde con isole conviviali che si affacciano sul lago, tono su tono, marmi locali e filati con nuance che riprendono l’architettura del luogo.