To Top
Classifiche

I Migliori Cocktail con il Bourbon

Il whiskey americano per eccellenza, tra cocktail iconici e la renaissance della miscelazione

Un protagonista del bere bene senza tempo, il Bourbon, whiskey dalla tradizione secolare a stelle e strisce, una volta sorseggiato tra le pareti di casa, in solitudine o in compagnia degli amici e affetti più cari. Uno spirit da meditazione, dall’essenza sfaccettata: estremamente legato al suolo americano – territorio esclusivo di produzione – fonte di orgoglio nazionale e al tempo stesso caratterizzato da una “coolness” straordinaria, che lo riporta in auge tra le drink list internazionali dei migliori locali, alla volta di un giro intorno al bicchiere davvero esclusivo.

La famiglia Wild Turkey

Cuore pulsante della produzione del Bourbon è Wild Turkey, rinomato whiskey nato dalla distilleria del Master Jimmy Russell nel cuore del Kentucky. Da questa grande fabbrica di sapori, interprete di storia e qualità tramandate di generazione in generazione, spicca il Wild Turkey 101, firma d’eccellenza del marchio, celebre per il lungo invecchiamento in botte di 8 anni, dalla forte maturazione e dall’ampia gamma aromatica. Un secondo prodotto degno di nota è il Wild Turkey Longbranch, creato ad hoc dal desiderio di Matthew McConaughey e l’expertise di Eddie Russel – figlio del capostipite Jimmy – a seguito di numerosi tentativi conclusi con una leggendaria telefonata alle prime luci dell’alba e la scelta della formula perfetta.

Ma quando nacque l’amore per il Bourbon? Si narra che la prima traccia di cocktail a base di whiskey affondi le sue radici alla fine dell’800, quando su una rivista dell’epoca si parlava di una miscelazione particolare, interpretata più tardi come il famoso Old Fashioned, creato dalla mente del barman del Pendennis Club di Luisville in onore del colonnello e distillatore di Bourbon, James E. Pepper, in ricordo di una miscelazione sorseggiata al Waldorf Astoria Hotel di New York City, addolcendo l’intensità del whiskey. Un drink storico a partire dai ruggenti anni della Golden Age americana, quando ai banconi si sorseggiavano Manhattan e Whisky Sour. O ancora in tempi più antichi, quando il Proibizionismo vietava il consumo di alcolici in territorio statunitense, con conseguente fuga di cervelli – o meglio, bartender – in Europa e Cuba, fatta eccezione per la “Big Easy” New Orleans. In questi anni molte distillerie furono costrette a chiudere, ma non Wild Turkey, grazie alla produzione alcolica destinata a scopo militare.

I Migliori Cocktail con il Bourbon

Whiskey Sour

Dai lontani anni ‘30 e ‘40 arriviamo ai giorni nostri, un momento in cui la renaissance della miscelazione avvicina i bevitori a sapori più intensi e complessi, grazie anche ai nomi di esperti bartender che hanno continuato il fil rouge dei drink a base di whiskey, come Dale DeGroff e Sasha Petraske. E sono proprio i nomi celebri della Mixology internazionale, come l’Old Fashioned – miscelato con Bourbon, Angostura, zucchero, soda e scorza d’arancia – e il Whiskey Sour – a base di Bourbon, succo di limone e zucchero – a tornare protagonisti nei trend dei tre cocktail più bevuti al mondo, accanto a una prestigiosa selezione di rivisitazioni, dove elementi sodati accompagnano note alcoliche complesse, insieme a un’eccellente qualità del prodotto e da una presentazione curata nei minimi dettagli, dal bicchiere al servizio.

Dal suolo meneghino, al capoluogo fiorentino, fino ai confini partenopei un tour del Bel Paese ci accompagna alla scoperta di quei cocktail che oggi rendono omaggio al Bourbon; a Milano, il 1930 presenta in lista il Coffee Manhattan – con Vermouth e caffè -, mentre da Carico, nuova insegna nel cuore del Design District, il Whiskey Highball dall’inconfondibile aroma di prugna giapponese. L’insegna Gesto ha conquistato i suoi avventori con il 501 Mule a base di Bourbon Wild Turkey e se passate dal capoluogo fiorentino, provate un Flawrence – a base di Bourbon, sciroppo di tiglio e gelsomino, liquore acidificato alla camomilla, riduzione di Vermouth e Campari – da Love Craft. Dirigetevi poi a Napoli, dove gustare un ottimo Old Fashioned o un Whiskey&Ginger da L’Antiquario.

I Migliori Cocktail con il Bourbon

Highball Cocktail

Ma la storia del Bourbon non ha la benché minima intenzione di fermarsi, anzi: sono molte le creazioni vincenti che hanno contraddistinto questi ultimi anni, in un connubio di sperimentazione e continua ricerca, alla volta di miscelazioni inedite. Nel 2007 Sam Ross, barman australiano trasferitosi nella frenetica terra a stelle e strisce ha dato vita al Paper Plane, un cocktail che incrocia la passione per il whiskey alla miscelazione degli amari, in un connubio di Bourbon, Aperol, amaro e limone. L’anno successivo, Don Lee, nel Please Don’t Tell di New York, ha creato con successo il Benton’s Old Fashioned – a base di Bourbon, sciroppo d’acero e Angostura – mentre nel 2015 il Black Manhattan, dall’intenso sapore di Bourbon, Averna, Orange Bitter e Angostura, ha visto la luce dalla mente geniale del suo creatore Todd Smith, a San Francisco.

Una lunga storia di successo che ancora oggi guarda al futuro, strizzando l’occhio al passato, in un connubio di tradizione e spirito di innovazione. Dalle terre del Kentucky alle mille luci delle capitali cosmopolite, alla volta di un brindisi senza tempo, nella nuova Golden Age firmata Bourbon.

 

Nota dell’editore: per la scrittura di questo articolo si è bevuto responsabilmente Wild Turkey in compagnia di Aldo Bruno Russo – Trend Scouting and Research Manager di Gruppo Campari 🙂 È con orgoglio che ti informiamo che questo articolo è sponsorizzato da Davide Campari – Milano S.p.A. e promosso da FLAWLESS.life . Ti ringraziamo per supportare gli sponsor che rendono FLAWLESS.life possibile.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo una semplificazione, una fonte affidabile, una guida. Flawless Milano è nata da questa esigenza e racconta le migliori esperienze da vivere a Milano con stile, precisione e personalità.

Flawless® è una realtà nata nel 2014 dal sogno di tre professionisti della comunicazione, della moda e del mondo digitale. Ogni giorno la nostra redazione vive le bellezze della città e ve le riferisce, per darvi idee, spunti e indicazioni sempre nuovi.

Copyright © 2020 Flawless Living s.r.l. - Via Copernico 8 - 20125 Milano - PI 08675550969