To Top
Bistrot

Pescatore Lobster Bar

L’imbarazzo della scelta per una cena di mare in Porta Romana

Appuntamento attesissimo: se, come vi raccontavo, il pesce buono a Milano è alla Trattoria del Pescatore, le aspettative per il fratellino minore “Lobster bar” erano davvero alte. Piccolo spoiler sulla fine: aspettative ampiamente superate!

Il locale è adiacente al ristorante (doppio ingresso: uno esterno ed uno interno dal ristorante). La parete dietro al bancone è di sale rosa dell’himalaya e crea un effetto scenico stupendo: caldo, rosato, sembra quasi di essere in una SPA.

Quando arriva il cibo invece, la sensazione di pace dei sensi è assoluta. Saranno i pochi tavoli, sarà il clima conviviale e riservato al tempo stesso ma al Lobster Bar sembra di essere in un privè, anche grazie alle sapienti coccole di Cristiano, figlio di Giuliano (Il Pescatore), che consiglia i piatti (le cruditè sono spaziali) e l’abbinamento con i cocktail.

In carta l’imbarazzo della scelta: immancabile l’astice alla catalana (fiore all’occhiello, sempre eccezionale e sempre con il loro pane fragrante e croccante) e i piatti di crudo e caldi declinati in assaggi, mezza porzione e porzione intera. I crudi si possono gustare al pezzo o al plateau. Cosa vi consigliamo? Non perdetevi la tartare di ricciola con zenzero e pompelmo rosa, il carpaccio di tonno che si scioglie in bocca, i gamberi rossi con stracciatella e mousse di melanzana, il carpaccio di scampi con zucchine crude marinate e il baccalà mantecato alla veneziana… semplicemente squisiti. Le ostriche sono superbe (consiglio di provarle anche a chi, come me, non dovesse andarne pazzo): con quel tocco del gin da aggiungere con il piccolo dosatore, sono ancora più speciali.

Noi abbiamo terminato con la mousse al cioccolato e sale maldon, accompagnata da un assaggio di Vermouth bianco e in seguito rosso della cantina Silvio Carta. Un vermouth, nemmeno a dirlo, sardo, aromatico e non banale che ha davvero esaltato il gusto dei piatti. La carta dei cocktail è essenziale ma equilibrata, se avete indecisione, chiedete e vi sarà fatto assaggiare e degustare.

Uno di quei posti in cui tornare assolutamente, per assaggiare tutto quello non si riesce al primo giro.  Non occorre prenotare: mettetevi semplicemente davanti alla porta di ingresso, aspettate le 19.30 e lasciatevi deliziare!

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Scannabue Caffè Restaurant

Largo Saluzzo, 25/h 10125 Torino

Se cercate un bistrot dal gusto giovane e informale che stuzzichi il palato con proposte della tradizione mescolate alla ricerca di nuovi piatti, magari il tutto annaffiato da un ottimo vino, ecco a voi la soluzione: Scannabue. Siamo in Largo Saluzzo, San Salvario, nel cuore pulsante della movida torinese. Un quartiere sul quale fino a qualche anno fa [...]

Peck

Via Spadari, 9 20123 Milano

Gastronomia Peck, un biglietto da visita dell'Italia nel mondo. Un'istituzione che in più di 130 anni di storia è riuscita a creare attorno a sé un mondo di fornitori e clienti di prima qualità. Se siete amanti del gusto in ogni sua forma, una visita in questa insegna gourmet vale sicuramente la pena, sia che [...]

LùBar

Via Palestro, 16 20121 Milano

In una fredda e uggiosa giornata invernale, è cosa universalmente nota che il milanese DOC stia cercando un posto caldo e accogliente dove scaldarsi le mani e gustarsi un po’ di quiete e cibo godurioso. In una torrida e indolente giornata estiva, è cosa universalmente nota che il milanese DOC stia cercando un posto fresco [...]

I Bistrot più Romantici di Milano

Nella città che non dorme mai, ogni occasione è buona per innamorarsi: rapidi sguardi nei tragitti metropolitani verso l’ufficio, colpi di fulmine durante informali cene tra amici o incontri da sogno in occasione delle serate più glamour della città. Una coccola culinaria saprà come conquistare il cuore (e le papille) di una persona per voi speciale, tra location [...]

Dhole Milano

Via Tiraboschi, 2 20135 Milano

La zona di Porta Romana, già ricca di locali per tutti i gusti, vanta un nuovo indirizzo decisamente imperdibile per gli amanti della mixology e delle sperimentazioni. Si tratta del Dhole, il cocktail bar e ristorante inaugurato quest’estate dagli stessi ragazzi di Eppol in Porta Venezia. Se anche voi vi state interrogando sull'origine di questo nome curioso, sappiate [...]