To Top
Classifiche Magazine

10 Ristoranti di Design a Milano

Per stupirvi e stupire i vostri accompagnatori con l'agognato "effetto wow", ecco quelli che secondo noi sono i 10 migliori ristoranti di design di Milano

L’annuale appuntamento con il salone del mobile (e tutti i suoi mille, tentacolari eventi collaterali) non è così lontano, e noi di Flawlesss abbiamo raccolto quelli che secondo noi sono i 10 ristoranti di design piu interessanti del momento in città, da visitare, ovviamente, anche durante tutto il resto dell’anno, per rifarvi occhi e palato. Ma cosa vuole dire esattamente “di design”? La risposta meriterebbe pagine e pagine di disquisizioni ma, per non fare perdere tempo prezioso al milanese imbruttito che c’è in tutti noi, specifichiamo che in questo caso intendiamo una location architettonicamente ed esteticamente curata, fortemente d’impatto, dallo stile contemporaneo e di tendenza.

Casa el Carnicero

ristiranti di design milano

Sull’eccellenza della proposta enogastronomica del format El Carnicero siamo tutti d’accordo, ma questa ultima insegna del gruppo, la terza a Milano, e la quarta con quella di Ibiza, vanta un concept architettonico veramente unico e d’impatto. In viale Bianca Maria, uno dei più eleganti di Milano, un palazzo di quattro piani dei primi del Novecento è diventato Casa el Carnicero: un ristorante di carne di qualità, che propone però anche pesce e crostacei, dal design curato e dall’atmosfera elegante e contemporanea. Muri scrostati ad hoc, pareti a effetto invecchiato, pavimenti che strizzano l’occhio al vintage, elementi liberty e specchi d’epoca, fanno il paio con pezzi  di design ultramoderno, divani in velluto, luci al neon, ritratti d’autore in bianco e nero, in un azzeccatissimo e divertente mix stilistico. Le chicche? La cantina, con tavolo privé, per cenare tra etichette pregiate e volte di mattoni a vista, e la terrazza al quarto piano, con tanto di megaschermo che proietta su un muro spezzoni di film cult.

Moebius

Via Alfredo Cappellini, 25

I Migliori ristornati di design Milano

CHIAMANAVIGATORE

Questo suggestivo ex magazzino tessile tra via Vittor Pisani e corso Buenos Aires rigenerato in chiave post industriale e articolato su oltre 700 mq di superficie per un’altezza di 12 metri, ospita oggi uno spazio multiforme curato nei minimi dettagli. Nella sala principale è protagonista il grande social table in legno, che invita alla convivialità, circondato da un mix di sedie, divani e tavolini, che volendo diventano intimi salottini e costituiscono quello che è il Tapa Bistrot. Qui si trovano anche un angolo dedicato alla vendita di vinili e una zona bar, con un imponente bancone in cemento con oltre 300 referenze di liquori e distillati, palcoscenico d’eccezione per bartender e mixologist internazionali. Sospeso a mezz’aria a quattro metri dal suolo, infine, c’è l’Osteria Gastronomica, ristorante fine dining che sfida le leggi della gravità: si raggiunge attraverso una scala a vista in acciaio verniciato di nero e regala ai fortunati avventori l’esperienza di cenare sospesi da terra, degustando le sperimentali creazioni dello chef Enrico Croatti.

Armani/Ristorante

via Manzoni, 31

Armani/Ristorante - Milano

CHIAMANAVIGATORE

Chi meglio di Giorgio Armani, esteta raffinato e visionario, ha saputo creare un vero e proprio lifestyle che incarna la quintessenza della città? Tutti elementi che si fondono alla perfezione al settimo piano dell’Armani Hotel Milano, dove trova casa il panoramico Armani/Ristorante. Uno spazio inondato di luce, grazie ai raggi di sole che penetrano tra le fessure delle ampie vetrate dotate di louvres, diventate ormai segno distintivo dell’hotel, che fanno il paio con i cromatismi black and white del pavimento a scacchi. Circondati dalla suggestiva vista sui tetti del quadrilatero e dalle terrazze della città, che spazia fino al Duomo, accarezzati da colori neutri e soffusi tipici della palette della maison e coccolati da un personale presente ma discreto, cenare qui è una vera e propria esperienza sensoriale.

Enrico Bartolini – Mudec

Via Tortona, 56, Milano

I Migliori Ristoranti di design a Milano

CHIAMANAVIGATORE

Questo ristorante è situato all’interno di un edificio di design che ospita il museo delle culture, nel quartiere del design meneghino per eccellenza, ovvero zona Tortona. È sufficiente come biglietto da visita per rientrare tra i migliori ristoranti di design della città? Ah, Enrico Bartolini – Mudec ha anche tre stelle Michelin, ma questa è un’altra storia. Lo spazio che ospita il ristorante, all’ultimo piano del museo, è intimo, lineare e raccolto, minimalista ma non freddo, tutto giocato su nuances calde e naturali. Completano l’ambiente pareti scure, pavimenti in legno, tovagliato candido e opere d’arte contemporanea, tra quadri, fotografie, installazioni e pezzi di design. Il tutto in sintonia con la filosofia di cucina dello chef, che propone vere e propri capolavori per il palato, con un occhio a sperimentazione e ricerca.

Horto

Via S. Protaso, 5

ristoranti design milano

CHIAMANAVIGATORE

All’ultimo piano di The Medelan, edificio in pieno centro progettato nel 1902, Horto, è un ristorante dall’anima e dall’estetica green. Si è recentemente aggiudicato una stella Michelin e fa capo al pluristellato chef Norbert Niederkofler, pioniere di una filosofia di cibo etico e sostenibile. Suggestioni queste che si rispecchiano anche nel design e nell’arredo, declinato in modo organico e avvolgente nelle nuances del legno e della terra e in forme sinuose e accoglienti, con enormi vetrate che si aprono sulla quello che è il vero plus: il rooftop con vista sulle guglie del Duomo. Su questo giardino pensile sui tetti del centro di Milano, circondati da erbe spontanee coltivate secondo principi di biodiversità, che cambiano quindi a seconda delle stagioni, ci si può intrattenere per pranzo, per l’aperitivo o per cena, in un’atmosfera che con i colori del tramonto diventa veramente suggestiva.

Terrazza Gallia

Piazza Duca D’Aosta, 9

ristoranti design milano

CHIAMANAVIGATORE

Al settimo piano dell’Excelsior Hotel Gallia, imponente struttura ricettiva art decò situata proprio accanto alla Stazione Centrale, il rooftop bar e il ristorante Terrazza Gallia regalano una vista senza eguali su piazza Duca d’Aosta, fino a corso Buenos Aires e oltre. Specchi, marmi e mobili firmati da brand icona del Made in Italy caratterizzano tutta la struttura. Il bar è stato suddiviso in vari piccoli ambienti con l’utilizzo di installazioni metalliche che corrono dal pavimento al soffitto ed è dominato da un bancone di grande impatto, realizzato in alluminio e pietra. Da qui si accede direttamente alla terrazza panoramica, caratterizzata da un design pulito ed elegante, affacciata sulla maestosa Stazione Centrale. Gustarsi un aperitivo con cocktail di qualità al tramonto e magari poi decidere di fermarsi per cena è un’esperienza unica, per l’attenzione e la cura con cui il personale si prende cura degli ospiti e per l’eccellenza della proposta gastronomica, realizzata con la consulenza dei fratelli Cerea, del ristorante 3 stelle Michelin “Da Vittorio”.

10_11 (Ten Eleven) – Portrait Milano

via Sant’Andrea, 10

ten eleven

CHIAMANAVIGATORE

Qui “ di design” assume un’accezione più ampia, avvicinandosi a quello che sarebbe il suo significato originario: un progetto che ha come obbbiettivo la funzionalità, ma anche la capacità di suscitare un’emozione, grazie e estetica d’eccezione e cura del dettaglio. Così la rigenerazione dell’ex seminario arcivescovile di corso Venezia, portato avanti da Lungarno Collection, ha dato vita a un luogo di accoglienza inclusiva e trasversale, che rispecchia l’evoluzione della città. Nello specifico, il colpo d’occhio del 10_11, il ristorante dell’hotel Portrait Milano, aperto sia agli ospiti dell’hotel, sia ai milanesi, dalla prima colazione fino al dopo cena, è a dir poco scenografico, ma allo stesso tempo l’atmosfera resta intima e ovattata, nonostante la monumentalità degli spazi. La filosofia del ristorante è quella di richiamare ricordi di pranzi domenicali in famiglia, in un’ottica di convivialità che si esprime esteticamente in un mix di design contemporaneo e modernismo, con qualche accento coloniale, legno scuro, tappeti, grandi vetrate e una palette colore confortevole e rassicurante.

Torre

Via Lorenzini, 14

torre fondazione Prada

CHIAMANAVIGATORE

Come potrebbe mancare Torre in una selezione di ristoranti di design a Milano? Già il fatto che faccia parte della Fondazione Prada eleva questo bar/ristorante con rooftop a imprescindibile icona architettonica ed estetica. Inaugurato nel 2018 e progettata dall’archistar Rem Koolhaas, questo edificio di 60 metri ospita uno spazio espositivo, oltre al bar e al ristorante. La location vale una visita anche solo per il panorama, che va dalla zona in espansione nei dintorni della Fondazione per abbracciare, in lontananza, tutto lo skyline milanese. Entrambi gli spazi sono caratterizzati dal contrasto tra le grandi e luminose vetrate e i toni caldi del parquet, della boiserie in legno e dei pannelli in canapa che rivestono le pareti. Al bar, con scenografica bottigliera sospesa, mobili di design e capolavori di Lucio Fontana, è possibile consumare un cocktail o una light dinner. Il ristorante accoglie invece gli arredi originali del Four Seasons Restaurant di New York del 1958, un’installazione di Carsten Holler e quadri di William N. Copley, Jeff Koons e John Wesley.

VISIONNAIRE BISTROT

Piazza Cavour, 3

Visionnaire

CHIAMANAVIGATORE

Da Visionnaire Bistrot, ospitato negli spazi della Visionnaire Design Gallery (ex cinema Cavour), arte, design e gastronomia si uniscono sinergicamente per un risultato di sicuro impatto. La location è strategica, a pochi passi dal quadrilatero della moda e comprende oltre al bar/ristorante, una galleria d’arte e un negozio di design. Entra di diritto tra i piu interessanti ristoranti di design sotto alla Madonnina grazie a un ambiente psichedelico, quasi spaziale, declinato in colori neutri, arredi modernissimi e forme geometriche, che si riflettono senza soluzione di continuità tra specchi, superfici cangianti, giochi di luce, lampadari di cristallo, per un’esperienza sensoriale a 360 gradi, da vivere sia attraverso l’estetica, sia attraverso il gusto. Visionnaire Bistrot è una dichiarazione  d’amore verso la cultura del bello e la gastronomia italiana che passa attraverso la qualità delle materie prime, la ricerca estetica e la sperimentazione.

Six Restaurant Club

via Mike Bongiorno, 13

six

CHIAMANAVIGATORE

Situato nel quartiere di Porta Nuova, Six è uno spazio multifunzionale che sposa design, arte, musica, mixology e cucina. Un hub dal respiro internazionale aperto dalla mattina fino a tarda sera, dove accomodarsi per un pranzo di lavoro, un incontro informale, un aperitivo o una cena, in un ambiente architettonicamente studiato nei minimi particolari. Moderna, lineare ed elegante, con uno scenografico bancone di 15 metri in pietra lavica circondato da ampie vetrate che annullano i confini tra interni ed esterni, è una location con una forte anima green. Se all’interno si trova un terrarium con erbe aromatiche e spezie, oltre a piante di grandi dimensioni che “vestono” alla perfezione gli ampi spazi, il dehor esterno è un tripudio di piante aromatiche, arbusti sempreverdi e piante a foglia caduca, contenuti in grandi vasi di design.

 

.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di canali di comunicazione, a volte cerchiamo una semplificazione, una fonte affidabile, una guida. FLAWLESS è nata da questa esigenza e informa i propri lettori con consigli selezionati, utili e interessanti, raccomandando solo le migliori esperienze di lifestyle.

Copyright © 2024 Flawless Living s.r.l. - Via Copernico 8 - 20125 Milano - PI 08675550969